Polizia di Stato arresta topo d’auto che colpiva a Como

La Polizia di Stato, nella notte appena trascorsa, ha arrestato un 24enne originario della Bosnia, irregolare e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, responsabile di furto aggravato su auto in sosta. Dall’inizio dell’anno, sono stati registrati diversi episodi di furti avvenuti sulle auto in sosta in città, verificatisi prevalentemente nelle zone di Villa Olmo o nei parcheggi della zona dello stadio. Molte sono state anche le segnalazioni giunte alla Polizia di Stato, alcune frutto dello scambio delle informazioni tra le varie Questure e infatti, sulla base di…

Condividi:
Leggi

Lomazzo: fuga di gas provocata da un’auto uscita di strada

La squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Lomazzo è intervenuta alle ore 2:40 di questa notte in via Lavezzari, Cermenate, a causa di una fuga di gas provocata dall’impatto di un’autovettura uscita di strada. Fortunatamente, non sono stati segnalati feriti. Sul posto, oltre ai Vigli del Fuoco per le operazioni di messa in sicurezza, erano presenti anche i Carabinieri.

Condividi:
Leggi

Mercato dell’auto con il “freno a mano” delle elettriche pure (sotto il 4%)

Nei primi tre mesi dell’anno, rileva Federmotorizzazione Confcommercio, sono state 432.000 le autovetture immatricolate (+5,7% rispetto allo stesso periodo del 2023), con un rallentamento, però, a marzo dopo diciannove risultati mensili positivi. Immatricolazioni delle auto elettriche e ibride “alla spina”: nel primo trimestre dell’anno sono state 35.568 con una quota complessiva dell’8,2%, trascinate al ribasso dal calo più pesante delle elettriche pure che scendono sotto la quota del 4% (attestandosi al 3,8%). Il mercato, insomma, continua a non premiare l’elettrico ricaricabile. Il dato emerge anche dall’andamento degli ecoincentivi: resta limitata la richiesta…

Condividi:
Leggi

Per le attività nei Distretti acquistate tredici auto con i fondi stanziati dal Pnrr

Sono state consegnate in questi giorni tredici auto per le attività svolte sul territorio da Asst Lariana attraverso i sei Distretti. Le macchine sono state acquistate con i fondi Pnrr, stanziati nell’ambito della Missione 6/Salute e della componente C1-assistenza sanitaria territoriale (investimento M6C1/1.2.1 assistenza domiciliare). Tre auto saranno date in dotazione al Distretto di Como-Campione d’Italia, tre al Distretto di Cantù-Mariano Comense (di cui una per le attività delle Cure Palliative domiciliari), due al Distretto di Erba, due al Distretto di Lomazzo-Fino Mornasco, due al Distretto di Olgiate Comasco (di…

Condividi:
Leggi

Ue, Tovaglieri (Lega), stop motore endotermico senza senso, auto bene primario

“Cinque anni fa un’utilitaria a benzina costava 15 mila euro, oggi l’equivalente elettrica ne costa 40 mila. Tra le tante euro-follie votate dalla maggioranza di sinistra, sicuramente lo stop ai motori endotermici nel 2035 è la più iniqua, impopolare e ingiusta. È una misura elitaria, che potranno permettersi solo pochi privilegiati che vivono nelle ZTL tanto care alle amministrazioni di sinistra. Ma la realtà è ben diversa fuori dall’aula del Parlamento europeo. La maggior parte dei cittadini infatti usa l’auto come un bene necessario e primario, senza il quale non può andare…

Condividi:
Leggi

Fiocchi: ciò che non convince della mobilità elettrica

L’Unione Europea ha stabilito che dal 2035 circoleranno solo auto elettriche. Metterà al bando diesel e benzina, ma i veicoli a batteria sembrano voler decollare. I motivi: l’elevato costo delle auto, la mancanza di infrastrutture di ricarica e la scarsa autonomia delle batterie, insomma un prodotto che non appassiona gli acquirenti a causa dei costi e dei disagi. Molti dichiarano che l’auto elettrica sia il futuro ma sembra che nessuno sia preparato o più precisamente nessuno si stia preparando per quel momento. Le auto elettriche sono presenti nei listini di…

Condividi:
Leggi

Bormio: abbonamenti posti auto zona ex ospedale

Una risposta all’esigenza dei residenti di disporre di posti auto nelle zone centrali di Bormio viene dall’Amministrazione comunale che, nell’ottica di risolvere una criticità più volte evidenziata, comune a molti centri abitati, da tempo aveva aperto un confronto con l’Asst Valtellina e Alto Lario, proprietaria dell’area individuata, l’esterno dell’ex Ospedale, ottenendola in concessione fino alla fine del 2027. Formalizzato l’atto, il Comune ha definito un bando per l’assegnazione dei posti auto per l’anno in corso e per il 2025: una sperimentazione sulla quale si ragionerà per procedere con l’eventuale rinnovo…

Condividi:
Leggi