Un progetto Interreg Italia- Svizzera per Chiesa in Valmalenco

Gli obiettivi in campo sono molteplici ed eterogenei: dalla ricerca sulle tecnologie avanzate alla riduzione dell’inquinamento, dal miglioramento dell’efficienza dell’amministrazione pubblica all’integrazione delle reti di trasporto. Il progetto Interreg Italia- Svizzera per gli anni compresi tra 2021 e 2027 è di quelli che guardano lontano. E contribuirà a rafforzare il dialogo tra i due paesi. Chiesa in Valmalenco è tra i comuni che hanno deciso di aderirvi.  “Il programma di cooperazione – spiega la giunta retta dal sindaco Renata Petrella – finanzia progetti di cooperazione tra partner italiani e svizzeri…

Condividi:
Leggi

Sei chirurghi da tutta Italia a lezione al Sant’Anna di chirurgia laparoscopica e robotica

Sei chirurghi da tutta Italia sono arrivati in questi giorni all’ospedale Sant’Anna per la seconda edizione della due giorni “Laparoscopic vs Robotic colorectal surgery course”, il corso teorico e pratico dedicato al confronto e alle differenze di applicazione della chirurgia laparoscopica e di quella robotica per la cura delle patologie benigne e maligne del colon-retto. Presieduto dal dottor Adelmo Antonucci, primario della Chirurgia generale di Asst Lariana, il corso ha visto come responsabili i chirurghi Fabrizio Cantore e Pasquale Misitano, affiancati nella segreteria scientifica dai colleghi Giulia David, Davide Papis…

Condividi:
Leggi

Frontalieri: approvata mozione per l’interpretazione tra Italia e Svizzera

È stata approvata dall’aula del Consiglio regionale della Lombardia la mozione, presentata dal gruppo Lega, a sostegno del Governo già impegnato nella soluzione delle discrasie interpretative riguardanti la definizione dei “Comuni di confine” e la platea di soggetti che rientreranno nel “regime transitorio” previsto dal nuovo Accordo sulla tassazione dei frontalieri. “Il tema – dichiarano il Consigliere regionale che ha presentato la mozione Silvana Snider e il Consigliere regionale firmatario Mauro Piazza – è molto sentito sui territori di confine, in particolare dai cittadini che lavorano da sempre quali frontalieri in Svizzera ma si…

Condividi:
Leggi

Petar Rajic nuovo Nuzio apostolico Italia e Repubblica di San Marino

Italia e Repubblica di San Marino hanno un nuovo nunzio apostolico, E’ Petar Rajic che ha ricevuto le felicitazioni dellaConferenza Episcopale Italiana. ” Ringraziamo Papa Francesco – spiega la Cei in una nota-  per l’attenzione continua e costante verso le Chiese in Italia, la nomina del nunzio apostolico è espressione del particolare vincolo di comunione che si rinnova tra la sede apostolica e le comunità ecclesiali”. Rajic rileva il ruolo che fu del cardinale Emil Paul Tscherrig che la Cei ringrazia per il servizio svolto in sette anni “di un…

Condividi:
Leggi

Nell’agroalimentare l’Italia è ai primi posti

Le persone che più sono a contatto con la natura, gli agricoltori e gli allevatori, hanno richiamato l’attenzione di milioni di europei su ciò che più di concreto esiste al mondo: i prodotti della terra che sfamano il mondo. Possiamo enfatizzare le “conquiste” che l’intelligenza artificiale sta per metterci a disposizione o rallegrarci delle mirabolanti applicazioni di una tecnologia sempre più sofisticata, ma se non c’è chi raccoglie patate, zucchine e fagioli, chi semina grano, chi cura le viti e gli alveari, moriamo tutti di fame. È diabolico incentivare, con…

Condividi:
Leggi

Sanità: l’Europa eroga fondi, ma l’Italia non li intercetta

La sanità è un costante problema su tutto il territorio nazionale: carenza di medici, infermieri, liste d’attesa sempre più lunghe, ospedali inadeguati e alcuni persino obsoleti.Le ragioni stanno nelle politiche attuate in modo sbagliato dai tanti governi, prevalentemente di sinistra, che, aldilà delle tante enunciazioni a favore della salute, di fatto hanno praticato tagli di spesa alla sanità. La Lombardia, nel bilancio di previsione 2024-2026, ha approvato una spesa di 32 miliardi di euro, 22 dei quali destinati alla sanità, con un aumento di 874 mln e, in accordo con…

Condividi:
Leggi

UE: Italia è scontro su etichettatura e imballaggi

Il Parlamento Europeo, mercoledì 23 Novembre, voterà in plenaria sul tema degli imballaggi mentre l’etichettatura si affronterà a Dicembre. L’Europarlamento sembra voler attuare una prima stretta per quanto riguarda gli imballaggi, l’obiettivo è spingere al riuso al posto del riciclo. L’etichettatura presenta diverse problematiche tra le quali una quantità di informazioni e l’ obbligo di utilizzare la lingua nel paese in cui si esporta. Una serie di regole e norme che porterebbero ad un aumento dei costi per gli imprenditori. L’eurodeputato, Pietro Fiocchi (Fratelli d’Italia Ecr) ha espresso dubbi sul dossier…

Condividi:
Leggi