Europa, Tovaglieri (Lega), bis Von der Leyen schiaffo agli elettori, Lega sentinella del territorio a Bruxelles

“Il bis di Von Der Leyn a capo della Commissione è uno schiaffo in faccia agli elettori, che avevano chiesto un chiaro cambio di rotta in Europa. Finita la campagna elettorale, Von der Leyen ha gettato la maschera, barattando il seppur flebile impegno a rivedere il Green Deal con la necessità di incassare il sostegno della componente più talebana in tema ambientale, come quella dei Verdi, pur di rimanere attaccata alla poltrona. La neo riconfermata presidente si è rifiutata di parlare con la Lega, che siede legittimamente nel governo italiano,…

Condividi:
Leggi

Salva casa, Locatelli (Lega): provvedimento che risolve problemi concreti dei cittadini

“Un provvedimento che va incontro alle esigenze non solo dei cittadini, ma anche dei comuni: il decreto Salva casa, voluto dal vicepremier e ministro Matteo Salvini guarda con convinzione alla semplificazione delle regole sulla casa e libera gli uffici intasati da pratiche edilizie superflue. I cittadini potranno regolarizzare le piccole difformità che esistono all’interno dei loro appartamenti senza ingolfare i tecnici delle amministrazioni locali vincolati a norme spesso contrastanti tra di loro. Si sbloccano procedure, si facilita la vita dei proprietari di casa, si va oltre anni di regole complesse:…

Condividi:
Leggi

Autonomia, Lega presenta riforma a Bergamo 

Sabato 20 aprile alle 16.30, presso l`auditorium della Casa del Giovane di via Gavazzeni a Bergamo la Lega ha organizzato un incontro, alla presenza del ministro per le Autonomie Roberto Calderoli, del ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e del Sottosegretario regionale all’Autonomia Mauro Piazza per illustrare la riforma dell’autonomia differenziata ai propri amministratori locali e ai propri militanti e simpatizzanti. L`incontro è stato aperto da un saluto del segretario federale Matteo Salvini e ha visto una folta presenza di militanti e simpatizzanti lecchesi guidati…

Condividi:
Leggi

Protocollo d’intesa con Lega Nazionale dilettanti per promuovere lealtà e rispetto

Promuovere e sviluppare la cultura sportiva calcistica dilettantistica. Questo l’obiettivo del Protocollo d’intesa sottoscritto a Palazzo Lombardia dal sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport e Giovani e il presidente del Comitato regionale Lega nazionale dilettanti, Sergio Pedrazzini. Ha partecipato anche l’assessore regionale all’Università, Ricerca e Innovazione. L’intesa prevede la realizzazione di iniziative specifiche che favoriscano l’integrazione e l’inclusione attraverso lo sport, nell’ottica di un percorso coordinato e condiviso. “Questo documento – ha detto il sottosegretario – sigla la collaborazione con un sistema che conta 1.350 società in Lombardia, 180.000…

Condividi:
Leggi

Motori, Tovaglieri (Lega) difende veicoli storici in seduta Parlamento UE

“È stato dimostrato che un’auto d’epoca deve circolare per 46 anni per eguagliare l’impatto di carbonio generato dalla sola produzione di un’auto elettrica. Eppure quest’aula si illude di cambiare il mondo spegnendo per sempre il motore dei veicoli storici, simbolo della nostra cultura, della nostra storia e la nostra identità, ma soprattutto veicoli che nell’intero ciclo di vita inquinano molto meno dei loro sostituti elettrici. Io non ci sto e continuerò a battermi per abolire l’assurdo stop al motore endotermico dal 2035 perché è ingiusto, illiberale, e persino nemico dell’ambiente.…

Condividi:
Leggi

Ue, Tovaglieri (Lega), stop motore endotermico senza senso, auto bene primario

“Cinque anni fa un’utilitaria a benzina costava 15 mila euro, oggi l’equivalente elettrica ne costa 40 mila. Tra le tante euro-follie votate dalla maggioranza di sinistra, sicuramente lo stop ai motori endotermici nel 2035 è la più iniqua, impopolare e ingiusta. È una misura elitaria, che potranno permettersi solo pochi privilegiati che vivono nelle ZTL tanto care alle amministrazioni di sinistra. Ma la realtà è ben diversa fuori dall’aula del Parlamento europeo. La maggior parte dei cittadini infatti usa l’auto come un bene necessario e primario, senza il quale non può andare…

Condividi:
Leggi

Ue, Tovaglieri (Lega), stop motore endotermico senza senso, auto bene primario

“Cinque anni fa un’utilitaria a benzina costava 15 mila euro, oggi l’equivalente elettrica ne costa 40 mila. Tra le tante euro-follie votate dalla maggioranza di sinistra, sicuramente lo stop ai motori endotermici nel 2035 è la più iniqua, impopolare e ingiusta. È una misura elitaria, che potranno permettersi solo pochi privilegiati che vivono nelle ZTL tanto care alle amministrazioni di sinistra. Ma la realtà è ben diversa fuori dall’aula del Parlamento europeo. La maggior parte dei cittadini infatti usa l’auto come un bene necessario e primario, senza il quale non può andare…

Condividi:
Leggi