Gerola Alta , 28 dicembre 2019   |  

Valgerola caccia al tesoro dedicata allo “spirito del Natale”

Gerola Alta e Valgerola, proseguono le vacanze invernali e le iniziative di carattere festivo nella destinazione turistica alpina valtellinese.

IMG 20191227 WA0001

A Gerola Alta il Natale è trascorso con la rappresentazione serale del presepe vivente a illuminare di significati religiosi e conviviali la ricorrenza della sacra Natività. Protagonisti sono stati i bambini con ali e costumi da angeli, a circondare la Sacra Famiglia, tra decine di volontari, figuranti in costume. Presepe vivente che viene celebrato ormai da 40 anni nel borgo storico e nella chiesa del paese.

Il giorno dopo si è avviata la Caccia al tesoro allo “Spirito del Natale”. Si tratta di un grande gioco di animazione in ambiente, a partecipazione gratuita che coinvolge turisti e residenti. Porta gruppi di “cacciatori” per le vie, invita a scoprire Gerola, la sua gente, gli angoli caratteristici.

«La Caccia al Tesoro – ha spiegato Sergio Curtoni, responsabile organizzativo e ideatore del gioco – si articola in tre prove. In avvio si va alla ricerca delle “Renne di Babbo Natale” formato cartoon. La seconda prova conduce i concorrenti tra i “Quiz” annidati nella nostra “Via dei Presepi”. In una piccola strada del centro storico del paese, ci sono ben 40 sacre rappresentazione della Natività. Risolti questi quiz, nella terza prova – ha proseguito – si dovranno mettere insieme tutti i materiali trovati, comporre il “puzzle” di un presepe, assemblare i pezzi, recuperare con altre ricerche gli “elementi mancanti” e allestire il “proprio” presepe. Il Gioco si tiene tutti i giorni, dal 26 Dicembre al 6 Gennaio, basta recarsi all’Infopoint turistico dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, iscriversi, iniziare la caccia. Sviluppando le proprie intuizioni e condividendo i giorni di Natale con altri. Tutti possono partecipare, famiglie, gruppi, singoli, e si vincono premi». Il cartellone degli eventi è peraltro serrato. Lunedì 30 dicembre, al Palagerola, h 21 serata, «Rivive la Montagna».

Sarà proiettato il documentario “La favolosa storia del gipeto”, di Anne e Eric Lapied, ambientato sulle Alpi tra Italia, Francia e Svizzera. Presentato in novembre al Sondrio Festival si è aggiudicato il premio Regione Lombardia, per il «miglior documentario sugli aspetti naturalistici, culturali, paesaggistici ed economici delle aree protette dell’Unione europea».

Dopo la proiezione, l’amministrazione comunale di Gerola presenterà i progetti territoriali locali e comprensoriali, di interesse escursionistico, «Via del Bitto», «Sentiero del Bedolino» e «Rifugi Accessibili». La serata è organizzata da Ecomuseo e Centro documentazione Aree protette Comune di Sondrio. Per Capodanno, nella serata del 31 dicembre l’appuntamento è a Gerola, nella frazione di Castello, per il «Falò di Mezzanotte»

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Febbraio 1455 data tradizionale di pubblicazione della Bibbia di Gutenberg, il primo libro occidentale stampato con caratteri mobili

Social

newFB newTwitter