Sondrio , 15 ottobre 2019   |  

Lombardia studenti a scuola con contratto di lavoro da apprendisti

Grazie agli strumenti offerti dal sistema duale, i ragazzi assunti potranno acquisire competenze specifiche in grado di qualificarli come professionisti specializzati nella progettazione e vendita del settore arredo e design.

Un contratto di lavoro, come apprendista di primo livello, mentre si sta ancora studiando a scuola. Lo hanno sottoscritto 13 studenti che da oggi iniziano il percorso didattico e tra un mese saranno inseriti nella rete distributiva dell'arredamento milanese e della Brianza.

L'iniziativa, presentata nella sede di Confcommercio a Milano alla presenza dell'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli, è promossa dall'Istituto Tecnico Superiore Innovaturismo e da Federmobili Milano, Lodi, Monza e Brianza.

Grazie agli strumenti offerti dal sistema duale, i ragazzi assunti potranno acquisire competenze specifiche in grado di qualificarli come professionisti specializzati nella progettazione e vendita del settore arredo e design.

E' di 30 miliardi il volume d'affari del settore arredo in Lombardia, di cui la metà a Milano.

In particolare, Regione Lombardia ha destinato a questa iniziativa risorse per 80.000 euro, corrispondenti a un contributo di circa 6.000 euro per ciascuno studente. Sino a fine novembre è in programma la formazione 'frontale'; da Dicembre, i ragazzi svolgeranno attività didattica e pratica presso le aziende e torneranno a scuola un solo giorno alla settimana. Sono previste 1.000 ore di lezione di cui 510 dedicate alla formazione 'on the job'. Fra un anno, gli esami finali a conclusione del percorso IFTS (Istituto di Formazione Tecnico Superiore)

All'incontro con gli studenti e l'assessore Rizzoli hanno partecipato, tra gli altri, Stefano Salina direttore del Capac Politecnico del Commercio e del Turismo, dell'ITS Innovaturismo e della Scuola Superiore Turismo Commercio e servizi, e Giovanna Mavellia, direttore generale Confcommercio. 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Novembre 1869 l'armatore genovese Rubattino, d'accordo con il governo italiano, acquista la baia di Assab nel corno d'Africa. È il primo possedimento coloniale italiano.

Social

newFB newTwitter