Milano, 18 luglio 2017   |  

Lombardia: nuove risorse per scuole di specialità medica

La Regione stanzia 6 milioni di euro per aumentare numero specialisti, surrogando ancora una volta lo Stato.

dottore medico

"Ancora una volta Regione Lombardia interviene, con risorse proprie per limitare un problema di carattere nazionale. Attraverso uno stanziamento di 6 milioni di euro, infatti, andremo a finanziare 50 contratti aggiuntivi per l'accesso dei medici alle scuole di specializzazione in area sanitaria, 10 in più rispetto al 2016, 15, in base al 2015". E' quanto annunciato dall'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera nel corso di un'informativa alla Giunta su una misura che sara' adottata, attraverso una delibera, presumibilmente entro il mese di agosto, dopo il provvedimento del Ministero dell'Università e Ricerca, che indica i posti disponibili per ciascuna scuola di specializzazione degli atenei lombardi.

L'incremento a 50 contratti  saranno finanziati nell'anno accademico 2017, è un grande sforzo che Regione compie per venire incontro al problema, irrisolto dal Governo nazionale, di una carenza sempre maggiore di specialisti, soprattutto in determinate branche, all'interno delle strutture ospedaliere. Un impegno che contiamo di implementare prevedendo per i prossimi anni un ulteriore incremento di contratti aggiuntivi.

Rispetto al 2015 in cui avevamo stanziato 3.960.000 euro per 35 contratti, andiamo a impegnare risorse per ben il 43,5% in più, pari a un finanziamento di 6 milioni di euro. I contratti verranno ripartiti tra i diversi atenei lombardi sulla base di un percorso condiviso.

In attesa dell'adozione del provvedimento del Miur, previsto entro la prima settimana di agosto, e grazie a una proficua collaborazione instaurata con le Universita' lombarde (facoltà di Medicina e Chirurgia) si e' giunti a una stima del fabbisogno formativo dei medici specialisti da formare per il triennio 2017-2020 e all'individuazione dei contratti aggiuntivi per la formazione specialistica che vengono finanziati da Regione Lombardia.

Di seguito alcune informazioni sul finanziamento dei contratti aggiuntivi regionale, la ripartizione per ateneo e le specialità con le maggiori attribuzioni.

Regione Lombardia provvede a finanziare, annualmente, i contratti regionali aggiuntivi di formazione medica specialistica. Il finanziamento di tali contratti si inserisce nell'ambito del bando del Ministero dell'Istruzione, Universita' e Ricerca relativo al concorso nazionale per l'accesso dei medici alle scuole di specializzazione di area sanitaria. In tale bando sono indicati i posti disponibili per ciascuna scuola di specializzazione degli atenei lombardi, il numero dei contratti finanziati da fonti statali e quelli coperti da fondi aggiuntivi regionali. I contratti di specializzazione dell'area sanitaria attribuiti dal Miur nell'anno accademico 2015-2016 sono stati a livello nazionale 6.131 di cui 930 (15% del dato nazionale) agli atenei della Lombardia. A questi si sono aggiunti i 40 finanziati da Regione Lombardia.

Contratti aggiuntivi regionali ripartiti per ateneo:

- Universita' Brescia, 5; - Milano Statale, 18;  Milano Bicocca, 6;  Milano San Raffaele, 5;  Universita' Pavia, 10;  Universita' Varese, 5;  Humanitas, 1.

Dettaglio specialità con numero maggiori contratti:  Ginecologia e Ostetricia, 5;  Medicina d'Emergenza Urgenza, 5;  Pediatria, 4;  Medicina interna, 4.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Novembre 1963 omicidio del presidente degli Stati Uniti, John F. Kennedy. Il presunto assassino Lee Harvey Oswald viene ucciso a colpi di pistola da Jack Ruby, a Dallas, in diretta televisiva poche ore dopo l'arresto.

Social

newFB newTwitter