Sondrio , 23 febbraio 2020   |  

Coronavirus, vertice in Prefettura a Sondrio

Domenica 23 Febbraio, il prefetto, Salvatore Pasquariello, ha convocato una riunione urgente per fare il punto della situazione relativa alla problematica Corona Virus in questa provincia.

prefetto di sondrio 2

Alla riunione, convocata domenica 23 Febbraio, alla Prefettura di Sondrio hanno preso parte i vertici delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco, i Dirigenti delle Strutture sanitarie Ats della Montagna, Asst Valtellina e Alto Lario, Areu (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) 118, l’Ordine dei Medici, il Presidente della Provincia nonché il vice dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale e il Sindaco del Comune di Valdidentro.

Il Prefetto, preso atto dell’adozione da parte del Governo in data 22 Febbraio di un decreto-legge ad hoc per fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto, ha dato lettura alle autorità presenti della sintesi del suo contenuto pubblicata sul sito "www.governo.it".

Dall’incontro è emerso come allo stato attuale l’unico caso accertato di contagio è quello di un residente nel Comune di Valdidentro, pertanto le autorità sanitarie competenti sono al lavoro per mettere in atto tutte le misure previste dalla legge e dalle ordinanze, compresa quella in corso di adozione a firma congiunta del Ministero della Salute e della Regione Lombardia relativa al territorio di questa Provincia.

In attesa dell’adozione del predetto provvedimento, non essendoci attualmente divieti espressi, sono rimesse a valutazioni di buon senso dei Sindaci tutte le decisioni concernenti lo svolgimento di manifestazioni pubbliche previste per oggi. Il Presidente della Regione Lombardia ha disposto con ordinanza la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado dell’intera Regione.

Inoltre, si rende note che per le emergenze sanitarie si deve contattare il "112" mentre il numero verde "800894545" solo per avere informazioni relative al coronavirus

download pdf Numero verde coronavirus

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

29 Marzo 1848 inizia la prima guerra d'indipendenza italiana: le truppe piemontesi varcano il Ticino per scontrarsi con quelle austriache

Social

newFB newTwitter