Sondrio, 27 dicembre 2019   |  
Cronaca   |  Cultura

Una serata a Bormio sull'opera di Albert Camus

Nell'ambito di “Parole e immagini”, rassegna dedicata dalla Banca Popolare di Sondrio ai Premi Nobel della Letteraura, si tiene sabato 28 Dicembre una conferenza-spettacolo dedicata allo scrittore algerino.

grhhtdownload

Albert Camus (1913 - 1960)

Sabato 28 Dicembre 2019, con inizio alle ore 17.00, presso la sala congressi di Bormio Terme in Via Stelvio n. 14 a Bormio, con ingresso libero, avrà luogo il settimo incontro culturale “Parole e Immagini”, dedicato agli scrittori e poeti assegnatari del Premio Nobel per la letteratura.

Organizzato dalla Banca Popolare di Sondrio in collaborazione con la Commissione Cultura del Comune di Bormio, la “conferenza-spettacolo” vede quest’anno “protagonista” Albert Camus (1913-1960), romanziere, drammaturgo, filosofo-artista, giornalista.Uno scrittore grandissimo, fra i più lucidi della sua generazione, nell’illustrare la consapevolezza esistenzialista della condizione umana.

Nel 1957 Camus ricevette il premio Nobel per la Letteratura, a testimonianza del valore letterario delle sue opere.

L’analisi verterà principalmente su “Lo straniero”, apparso sulla scena letteraria nel 1942 in un’epoca drammaticamente segnata dalla occupazione nazista. Questa opera prima di un giovane scrittore nato in Algeria fu accolta dalla critica con favore per la solidità dell’impianto narrativo e l’innovativa cifra stilistica.

Meursault, il protagonista, estraneo a sé stesso, al mondo, indifferente a tutto ciò che lo circonda, è “lo straniero” eretto letterariamente a simbolo della mancanza di senso che caratterizza l’esistenza umana.

Se “Lo straniero” è il capolavoro più letto di Camus, l’opera artisticamente più compiuta è “La peste” in cui l’assurdo della vita è vinto attraverso uno slancio solidale di respiro universalistico.

Nel momento conclusivo dell’incontro verrà sottolineata questa volontà solidaristica che allegoricamente rappresenta la lotta, l’impegno collettivo contro il male, ovvero la “peste” che, secondo Camus, «ciascuno porta in sé».

Il conduttore-relatore della serata sarà il professor Leo Schena, francesista e collaboratore della rivista quadrimestrale “Notiziario”, cui si deve la curatela di detti incontri fin dal 2009. È previsto inoltre un intervento del professor Davide Vago, accademico specialista di letteratura francese del XX secolo, mentre la lettura di brani estrapolati dall’opera di Camus sarà affidata alla voce recitante di Christian Poggioni.

Per informazioni: eventi@popso.it - tel. 0342/528.467

 

download pdf Il manifesto della serata a Bormio

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Febbraio 1707 a Venezia nasce Carlo Osvaldo Goldoni (muore a Parigi il 6 Febbraio 1793), drammaturgo, scrittore e librettista italiano.

Social

newFB newTwitter