Sondrio , 15 maggio 2019   |  

Trend positivo per l’industria manifatturiera

A Milano i maggiori incrementi per fatturato+2,6% e ordini +2,4% , a Monza Brianza bene soprattutto gli ordini esteri +3,8% , a Lodi in crescita il fatturato totale +5,4%, specie interno +6,5%

foto presentazione

Ancora segnali positivi dall’industria manifatturiera di Milano, Monza e Brianza e Lodi. Nel primo trimestre 2019 le imprese milanesi registrano una crescita a livello tendenziale per produzione (+1,8%), fatturato totale (+2,6%), sia estero (+4,7%) che interno (+1,1%) e ordini totali (+2,4%), sia esteri (+2,2%) che interni (+2,5%). In lieve crescita l’industria anche a Monza e Brianza per quanto riguarda la produzione e il fatturato totale (+0,3%), con un aumento più deciso per gli ordini esteri (+3,8%). Andamento positivo a Lodi per produzione (+1,8%) e ordini esteri (+1,3%), ma l’incremento maggiore lo registra il fatturato totale (+5,4%) grazie soprattutto al fatturato interno (+6,5%) mentre l’estero segna un +2,9%.

Emerge da un’anticipazione dei dati dal Monitor congiunturale del primo trimestre 2019 del Servizio Studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi oggi, in occasione della presentazione di Unioncamere Lombardia dei risultati dell’analisi congiunturale dell’industria e dell’artigianato manifatturieri.  

L’andamento dell’industria milanese tra Gennaio e Marzo 2019. La produzione industriale manifatturiera registra un +1,8% su base annua rispetto al +0,9% lombardo (+0,3% la variazione congiunturale rispetto al quarto trimestre 2018), mentre l’incremento del fatturato totale raggiunge un +2,6% rispetto al +1,7% regionale su base annua (+0,7% a livello congiunturale).

Ciò è dovuto soprattutto alla crescita del fatturato estero milanese (+4,7%), maggiore rispetto a quella lombarda (+3,2%), ma anche all’incremento del fatturato interno (+1,1% rispetto al +0,6% regionale). Gli ordini totali registrano una variazione positiva in un anno del +2,4% (stabili in Lombardia), trainati dalla domanda interna +2,5% (rispetto al -0,9% regionale), ma anche da quella estera +2,2%, (+1% lombardo). Rispetto al quarto trimestre 2018 cresce sensibilmente la domanda interna (+0,3%), stabili gli ordini esteri. Aspettative positive per il secondo trimestre 2019, il 54,1% degli operatori (rispetto al 59,9% del trimestre precedente) si attende infatti una stabilità della produzione nel prossimo trimestre, mentre il 27,4% si aspetta un incremento produttivo e il 18,5% una contrazione.

L’andamento dell’industria di Monza e Brianza. Nel primo trimestre 2019 la produzione industriale manifatturiera registra una variazione tendenziale del +0,3% (rispetto al +0,9% regionale) ed una variazione congiunturale del -0,4%. Cresce il fatturato su base annua (+0,3%, -0,5% congiunturale), anche se meno rispetto alla media regionale (+1,7%). Il fatturato interno è in leggera flessione (-0,5%) mentre cresce quello  estero (+1,3%). Gli ordini totali aumentano su base annua del +0,2%, grazie agli ordini esteri: +3,8% rispetto al +1% della media regionale (+0,2% anche in confronto al trimestre precedente), in calo gli ordini interni (-2,7% tendenziale, -0,7% rispetto al trimestre precedente). er quanto riguarda le previsioni sull’andamento nel secondo trimestre 2019, il 28,3% degli imprenditori si aspetta un aumento della produzione industriale mentre è del 11,8% la percentuale che si attende un calo. Produzione stabile per il 59,8%.

L’andamento dell’industria di Lodi. Nel primo trimestre 2019 l’industria manifatturiera lodigiana registra per la produzione una variazione tendenziale positiva (+1,8% su base annua, +0,4% rispetto al quarto trimestre 2018), superiore alla media regionale (+0,9% tendenziale). Il fatturato totale segna un incremento del 5,4% su base annua (+0,4% rispetto al trimestre precedente) trainato soprattutto dal fatturato interno (+6,5% rispetto a un +0,6% regionale) ma anche da quello estero (+2,9%). Gli ordini totali registrano invece una flessione (-2,6%) a causa degli ordini interni (-4,3%) mentre quelli esteri crescono (+1,3%). Sul fronte delle aspettative sul secondo trimestre 2019, si aspettano stabilità il 62,2% degli imprenditori, con il 22,2% che si aspetta una crescita.  

L’andamento dell’artigianato manifatturiero (gennaio – marzo 2019, tendenziale rispetto allo stesso periodo del 2018). A Milano positiva la produzione dell’artigianato manifatturiero, +0,4% in un anno, in flessione fatturato (-4,5%) e ordini (-3,2%). A Monza e Brianza -2% la produzione, stabile il fatturato, in calo gli ordini (-2,9%). A Lodi -5,8% la produzione, -0,9% il fatturato e -1,2% gli ordini totali. 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Luglio 1992 a Palermo, a pochi mesi dalla strage di Capaci, viene ucciso dalla mafia il procuratore della Repubblica Paolo Borsellino

Social

newFB newTwitter