Sondrio , 12 gennaio 2022   |  

Sondrio e frazioni vandalismi, danneggiamenti e furti di addobbi natalizi

Il sindaco Marco Scaramellini: ≪Atti deplorevoli e inaccettabili che intendiamo contrastare≫

disc g8ada369eb 640

Vandalismi nei confronti di beni pubblici, danneggiamenti ad auto parcheggiate e, nelle ultime settimane, agli addobbi natalizi e ai presepi realizzati dai volontari: in città e nelle frazioni si ripetono con irritante puntualità episodi incresciosi che fanno crescere sconcerto e senso di insicurezza tra i cittadini di cui si fa portavoce il sindaco Marco Scaramellini.

≪Sono atti deplorevoli e inaccettabili che intendiamo contrastare con ogni mezzo - dichiara -: si verificano da tempo ma negli ultimi mesi stanno aumentando. Risulta difficile analizzarne le cause mentre sono più che evidenti le conseguenze: che si tratti della manifestazione di un disagio o di delinquenza, quel che è certo è che sono fonte di problemi tra i residenti e scoraggiano i tanti volontari che si impegnano per abbellire e animare Sondrio. Denotano mancanza di rispetto nei confronti del bene pubblico, disprezzo del lavoro e dell'impegno civile: il danno è innanzitutto morale ma ha risvolti economici in alcuni casi ingenti che gravano sul singolo cittadino o sulla collettività≫.

≪Non li possiamo e non li vogliamo tollerare - prosegue il sindaco Scaramellini -: il tema è in discussione nelle riunioni del Comitato provinciale per la sicurezza presieduto dal prefetto Salvatore Pasquariello, che ringrazio per l'attenzione e la vicinanza, come pure il questore Angelo Giuseppe Re, con il quale mi sono confrontato nei giorni scorsi. Ringrazio tutte le forze dell'ordine e la nostra Polizia locale. I controlli saranno intensificati e come Amministrazione comunale abbiamo già pronto un progetto per potenziare il sistema di videosorveglianza su tutto il territorio comunale, ampliando le zone coperte da telecamere. La nostra è sempre stata una città tranquilla e vogliamo che continui ad esserlo, per chi ci vive e per chi la frequenta, e non sottovalutiamo questi atti che, seppure circoscritti, evidenziano un disagio crescente. Invitiamo i cittadini a segnalare e denunciare gli episodi di vandalismo che colpendo i beni pubblici colpiscono ognuno di noi≫.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Gennaio 1916 il conte Mario di Carpegna, guardia nobile del Papa, fonda l'Associazione scautistica cattolica italiana - Esploratori d'Italia (Asci), che successivamente, fondendosi con l'Associazione guide d'Italia, si trasformerà in Associazione guide e scouts cattolici italiani (Agesci)

Social

newFB newTwitter