Sondrio, 05 ottobre 2023   |  

Skyrace Valmalenco -Valposchiavo si corre il 18 Agosto

Il 20 agosto scorso, in una piazza comunale assolata e calda, erano stati il ticinese Roberto Delorenzi e la lecchese Francesca Rusconi, grandi favoriti della vigilia, a imporsi, al termine di una gara che aveva registrato il record di 300 iscritti.

Bardea Marchesi

Domenica 18 agosto 2024: quello che soltanto un anno fa era un sogno, diventato auspicio l'estate scorsa, ora è una certezza con un appuntamento da segnare sul calendario. La Skyrace Valmalenco-Valposchiavo, tornata dopo dieci anni di assenza, inizialmente come edizione unica, verrà riproposta anche l'anno prossimo sul percorso con partenza da Lanzada e arrivo a Poschiavo.

A convincere i comitati organizzatori italiano e svizzero è stato soprattutto il trionfale esito della gara andata in scena lo scorso 20 agosto. Erano stati gli stessi atleti a tessere le lodi del percorso, disegnato sull'antica via dei contrabbandieri che superavano il confine salendo fino al Passo di Campagneda, a quota 2627 metri, per poi scendere verso Poschiavo. Trenta chilometri per un dislivello di 1800 metri, che la giornata straordinariamente afosa anche in montagna aveva reso particolarmente duro.

Il 20 agosto scorso, in una piazza comunale assolata e calda, erano stati il ticinese Roberto Delorenzi e la lecchese Francesca Rusconi, grandi favoriti della vigilia, a imporsi, al termine di una gara che aveva registrato il record di 300 iscritti.

A dare l'annuncio sono Serafino Bardea, presidente della Sportiva Lanzada e vicesindaco di Lanzada, e Dario Marchesi, presidente del comitato organizzatore svizzero, che da agosto, non hanno smesso di confrontarsi. Una stretta di mano immortalata dai fotografi sotto lo striscione di arrivo aveva lasciato ben sperare i sostenitori della skyrace, ora c'è anche la conferma ufficiale.

«Abbiamo constatato che esistono le condizioni per continuare a scrivere la storia della Valmalenco-Valposchiavo - affermano -: ci sono entusiasmo, volontà e il necessario sostegno per organizzarla anche nel 2024. Questa skyrace ha un significato che va oltre la competizione sportiva perché cementa la vicinanza tra due valli che hanno sviluppato sinergie e lanciato iniziative ed è un veicolo promozionale per i nostri territori».

L'ufficializzazione consentirà agli organizzatori di inserire la gara nel sempre più fitto calendario dello skyrunning e di essere pronti a primavera con l'apertura delle iscrizioni.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newFB newTwitter