Bormio , 12 gennaio 2018   |  

Montagna: 4 milioni per valorizzare Valmasino e Valmalenco

Il sottosegretario Regione Lombardia, Ugo Parolo, a Comitato Coordinamento Aqst provincia di Sondrio: "Interventi per attrattività e rilancio territorio valli"

valmalenco 1

 Due grandi linee di azione volte alla sostenibilità ambientale e turistica e alla promozione della Valmalenco e della Val Masino. E' questo il risultato di un lavoro condiviso e che recepisce le istanze avanzate dal territorio. Stamane, venerdì 12 Genniao,  Ugo Parolo, sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega alle Politiche per la Montagna, ha incontrato il Comitato di coordinamento dell'Accordo quadro di sviluppo territoriale (Aqst) della provincia di Sondrio, da lui presieduto su delega del presidente Maroni.

«Gli interventi per la valorizzazione della Val Masino - spiega Parolo - si fonderanno su tre linee di azione: la riqualificazione generale della filiera bosco legno, attraverso interventi di manutenzione del patrimonio forestale e l'acquisto di caldaie a biomassa per edifici pubblici della valle che utilizzeranno materiali locali. La seconda linea di azione sara' la realizzazione di un percorso che permettera' di collegare il fondovalle (dalla stazione ferroviaria di Ardenno) fino al sistema dei sentieri della Valle. La terza azione vertera' sulle modalita' innovative di accessibilita' e fruizione alle rinomate vallate della Val Masino, quale la Valle Preda Rossa e la Val di Mello, tramite l'acquisto di mezzi elettrici, l'avvio del progetto di car sharing elettrico dalla stazione ferroviaria di Morbegno e lo sviluppo del tema e-bike».

Gli interventi per la valorizzazione del territorio della Valmalenco  riguarderanno una serie di azioni per il miglioramento comparto socio-culturale e turistico della Valle. Gli interventi significativi saranno: l'apertura del Museo diffuso del Serpentino, il completamento della pista ciclabile di collegamento tra Lanzada e Caspoggio, la valorizzazione sentieristica con interventi nella zona di Chiareggio e tra i Comuni di Torre Santa Maria e Spriana, il rilancio degli sport invernali nel Comune di Caspoggio e il completamento dei centri polifunzionali 'Vassalini' a Chiesa Valmalenco e 'Pradasc' a Torre San Maria. Con l'atto odierno si stanziano investimenti per oltre 4 milioni di euro. Le risorse messe in campo da Regione Lombardia per la Val Masino ammontano a 1.240.000 euro complessivi. Per gli interventi a favore della Valmalenco il finanziamento è di quasi 3 milioni di euro, di cui 2.050.000 euro finanziati da Regione Lombardia, anche attraverso l'Aqst.

Il tavolo  ha assunto inoltre l'impegno di avviare l'intervento necessario alla riqualificazione della strada provinciale 9 della Val Masino, in direzione Bagni di Masino. Ora i prossimi passi spetteranno alla Provincia di Sondrio, che dovrà accordarsi con gli Enti locali per attuare gli interventi.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Ottobre 2003 a Roma, in piazza San Pietro viene beatificata Madre Teresa di Calcutta.

Social

newFB newTwitter