Sondrio , 06 ottobre 2018   |  

Lombardia dopo la Sicilia per minori stranieri non accompagnati

Secondo i dati contenuti in un report di monitoraggio del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, la Lombardia e' al secondo posto per numero di minori stranieri non accompagnati presenti sul proprio territorio

migranti minori

 Secondo i dati contenuti in un report di monitoraggio del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, la Lombardia è al secondo posto per numero di minori
stranieri non accompagnati presenti sul proprio territorio.  E' quanto dichiara Riccardo De Corato, assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia.

«Seconda solo alla Sicilia, la nostra regione ne ospita 980. Dato che ovviamente non ci sbalordisce, visto che Milano è  la seconda città italiana ad ospitarne, mentre la Lombardia è la prima regione per numero di immigrati. Secondo quanto riportato nella nota semestrale di Orim (Osservatorio regionale per l'integrazione e la multietnicita') redatta da Polis Lombardia, infatti, la Lombardia ospita 1.153.835 stranieri, mentre la sola Milano ne conta 262.521, che diventano 459.109 se si prende in considerazione anche l'intera provincia. Tanti, troppi  a tal punto che sono gli stessi immigrati residenti regolarmente sul territorio lombardo a dire basta ai clandestini. Questo e' quanto emerso dalle ultime indagini campionarie contenute in un'altra nota, stavolta mensile, di Orim redatta da Polis Lombardia». 

La maggioranza degli stranieri, aggiunge De Corato, ha manifestato una posizione chiara: accogliere solamente i profughi, quelli veri, in fuga da guerre o persecuzioni. Il 55,3% degli stranieri, nel 2018, ha espresso questo pensiero, mentre il 12,3% sceglierebbe addirittura di non accogliere nessuno. Solo il 32,4% invece accoglierebbe chiunque.  Puntano sulla chiusura totale il 27,4% dei cinesi, il 16,7% degli albanesi, il 14,7% dei rumeni, il 13,7% degli egiziani ed il 7% dei marocchini intervistati quest'anno. I gruppi africani, invece  sostengono l'accoglienza indiscriminata. Per quanto concerne i dati generali ai primi posti ci sono nazioni dove non c'e' in atto alcuna guerra: dalla Romania provengono 172.045 persone, dal Marocco 93.763 e dall'Albania 92.565. Anche
per i minori la stessa situazione. In ordine: Albania, Gambia ed Egitto, aree in cui non vi sono conflitti bellici.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newFB newTwitter