Milano, 21 agosto 2019   |  

Milano spaccio di droga in piazza della Scala

Pusher vende droga da un diciottenne davanti alla Scala di Milano di fronte a Palazzo Marino sede della Giunta Comunale

teatro alla scala milano rossy

E' accaduto, martedì 20 Agosto, gli agenti della Squadra mobile hanno arrestato uno spacciatore intento a vendere della droga ad un 18enne in piazza della Scala a Milano, davanti Palazzo Marino. «Ormai la vendita degli stupefacenti avviene anche in pieno centro città e alla luce del sole». E' quanto afferma l'assessore di Regione Lombardia Riccardo De Corato.

C’è un’emergenza droga in Lombardia, ed in particolare a Milano. Nel capoluogo lombardo, infatti, purtroppo gli stupefacenti sono sempre più facilmente reperibili. Spesso a prezzi davvero stracciati, come, ad esempio a Rogoredo, una delle più grandi piazze di spaccio d’Europa a cielo aperto dove, fra gli alberi e il degrado, si possono trovare dosi a 2, 3 o 5 euro, afferma l'assessore De Corato, che fornisce un quadro ben chiaro dello spaccio e vendita di stupefacenti sull'intero territorio lombardo.

Inoltre, continua l'assessore «Lo scorso anno in Lombardia, secondo i dati contenuti nell’ultima relazione annuale della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga del Ministero dell’Interno, sono state 32 le morti per overdose, il 9,58% del totale nazionale. Inoltre, la relazione afferma che in provincia di Milano è stato censito il maggior numero di eventi fatali riconducibili all’uso di sostanze stupefacenti».

Dall’inizio dell’anno ad oggi, invece, le pagine di cronaca lombarda hanno già riportato almeno 14 decessi per overdose, due dei quali verificatisi a Rogoredo. «Sono numeri davvero molto alti che meritano l’attenzione e l’impegno di tutti affinché si riducano il più possibile. Cominciando, magari, da un maggior presidio del territorio da parte di Polizia Locale e Forze dell’Ordine». conclude De Corato.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Ottobre 1956 migliaia di dimostranti ungheresi protestano contro le influenze e l'occupazione sovietica della loro nazione (la Rivoluzione ungherese verrà stroncata il 4 Novembre)

Social

newFB newTwitter