Sondrio , 29 marzo 2020   |  

Lombardia raggiunti 1600 posti in terapia intensiva

Si rafforza ulteriormente il servizio sanitario lombardo

terapia intensiva coronav

"Oggi abbiamo superato ampiamente i 1.600 posti letto in terapia intensiva, partendo da 724. Qualcosa che non credo abbia eguali in nessun sistema sanitario". Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, nella consueta diretta sulla pagina di LombardiaNotizieOnline per fare il sull'emergenza coronavirus.

L'assessore ha quindi ricordati che si rafforza ulteriormente il nostro servizio sanitario lombardo, "grazie alla solidarieta' internazionale". "Ieri - ha ricordato - sono arrivati 15 medici e infermieri polacchi e oggi sono arrivati 10 medici e 20 infermieri dall'Albania. Questi sono segnali importanti per noi, che abbiamo bisogno di rafforzare i presidi nelle aree piu' esposte. Ormai quasi tutti i nostri ospedali si sono riadattati per assistere le persone affette dal coronavirus. Oggi l'area di Brescia e' un altro dei fronti caldi che abbiamo. Il grandissimo sforzo di tutto questo sistema ci ha consentito di reggere. Ospedali come quello di Varese o il San Gerardo di Monza hanno gli stessi pazienti delle aree calde perche' grazie ai trasferimenti riusciamo a far reggere ancora anche i presidi piu' esposti".

Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti:  i casi positivi sono: 41.007 (+1592), ieri: 39.415 (+2.117);  i deceduti: 6.360 (+416), ieri  5.944 (+542); i dimessi e in isolamento domiciliare 21.706 (+706), di cui 9.255 con almeno un passaggio in ospedale e quindi in isolamento domiciliare e 12.451 per cui non si rileva alcun passaggio in ospedale;  in terapia intensiva: 1.328 (+9), ieri: 1.319 (+27);  i ricoverati non in terapia intensiva: 11.613 (+461), ieri: 11.152 (+15);  i tamponi effettuati ieri 102.503

 

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

3 Giugno 1963 nella Città del Vaticano muore dopo 5 anni di pontificato papa Giovanni XXIII

Social

newFB newTwitter