Milano , 19 agosto 2017   |  

Lombardia: informazione su vaccini alle famiglie

La comunicazione del Ministero conferma gli indirizzi già forniti da Regione

vaccini lombardia

Le indicazioni attuative fornite dal Ministero della Salute con la Circolare pubblicata ieri, giovedì 17 Agosto, confermano gli indirizzi che Regione Lombardia aveva inviato, ad Ats e Asst, a seguito della conversione in legge del decreto sull'obbligatorietà dei vaccini. Questa mattina, venerdì 18 Agosto, è stata inviata 
un'ulteriore Circolare, che, oltre a confermare le indicazioni già fornite, sollecita la collaborazione di Ats e Asst con le direzioni scolastiche delle scuole statali e non statali paritarie e scuole private e le Amministrazioni comunali, relativamente alle informazioni sulle modalità di presentazione della documentazione, affinché sia garantita ai cittadini una informazione e comunicazione alle famiglie omogenea ed esaustiva. E' quanto conferma anche  l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in seguito alla nuova Circolare regionale inviata ad Ats e Asst sulle modalità attuative della legge sull'obbligatorietà dei vaccini.

"Considerato,  spiega l'assessore,  che per chi è in regola con le somministrazioni, per quest'anno scolastico (2017-2018) è sufficiente presentare un'autocertificazione entro il 10 Settembre, per nido e scuola dell'infanzia, entro il 31 Ottobre per la scuola dell'obbligo, abbiamo ribadito che il modello sia reso scaricabile da tutti i siti di Ats e Asst, assieme alla tabella per il controllo dell'adempimento delle vaccinazioni obbligatorie dei minori. Per chi, invece, non è in regola (non vaccinato o vaccinato parzialmente) è necessaria la 'formale richiesta' di vaccinazione che il genitore può effettuare tramite posta Pec, raccomandata con ricevuta di ritorno o richiesta consegnata e protocollata nelle Asst di riferimento. A tale proposito nella comunicazione di questa mattina abbiamo confermato che le Ats, in accordo con le Asst, dovranno pubblicare sui propri siti internet i riferimenti per l'invio della richiesta da parte del genitore: gli indirizzi e-mail Pec, quelli a cui inviare lettere R/R, e quelli relativi orari di apertura dei servizi aziendali di protocollo".

Per chi è già immune, per aver contratto la malattia, o presenta condizioni cliniche che controindicano la vaccinazione , occorre presentare l'attestazione di esonero, oppure l'attestazione di avvenuta immunizzazione. Come specifica la Circolare ministeriale, in merito a questo punto abbiamo raccomandato che sia comunicato ai Medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta che le attestazioni di avvenuta immunizzazione per malattia naturale o controindicazione alla vaccinazione sono da rilasciarsi gratuitamente, mentre l'eventuale decisione di sottoporre il soggetto a ricerca anticorpale non può essere eseguita gratuitamente (SSN), ma il costo e' totalmente a carico dell'interessato".

Nel caso non si abbia il libretto vaccinale o una certificazione, e non si ricordi di aver rispettato tutte le scadenze vaccinali, e i richiami è  già possibile conoscere lo stato vaccinale attraverso il Fascicolo sanitario elettronico, le cui modalità di accesso verranno divulgate sui siti delle Ats, dal quale entro Gennaio 2018 si potrà scaricare autonomamente il certificato vaccinale da parte del cittadino quale attestazione da consegnare entro la data del 10/3/2018 a riprova di quanto auto dichiarato. In alternativa è possibile rivolgersi ai centri vaccinali delle Asst di riferimento.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Settembre 1956 è inaugurato il primo cavo sottomarino transatlantico, tra Scozia e Terranova.

Social

newFB newTwitter