Verona, 16 aprile 2018   |  

La Lombardia protagonista a Vinitaly2018

Verona dal 15 al 18 Aprile, è invasa dai maggiori produttori di vini dell'Italia

vinitaly 2018

Il sipario si alza domenica 15 Aprile sulla più grande manifestazione dei vini. Alcune regioni organizzano eventi con degustazione guidata di vini e dei prodotti tipici. Domenica 15 aprile è di scena la Campanialunedì 16 tocca alla PugliaMartedì 17 tocca al Nord, con quattro regioni protagoniste: il Piemonte, la Liguria, il Veneto e la LombardiaMercoledì 18 nella sala degustazione è la volta dell’Emilia Romagna, con le province di Modena e Bologna. 

La partecipazione di Confagricoltura alla più importante manifestazione enologica nazionale dimostra l’interesse dell’Organizzazione per un settore nel quale è fortemente rappresentata. 

Alla manifestazione presente anche l'Ambasciatore britannico in Italia Jill Morris, che parlerà sugli effetti della Brexit. Ospite del convegno organizzato da Confagricoltura dal titolo "Quali potrebbero essere gli effetti della Brexit sul mercato del vino?". Sul mercato del vino il 60% dei prodotti agricoli ed agroalimentari consumati nel Regno Unito sono importati e circa il 75% di questi proviene dalla UE (con un trend in costante crescita sia in valore sia in volume). Per quanto riguarda, in particolare, le importazioni di vino e spumanti del Regno Unito sono circa il 90% dei consumi e circa il 70% proviene dalla UE.

Seppure ancora non possano essere fatte previsioni poiché il negoziato commerciale non è iniziato, dalla “Relazione preliminare sugli impatti dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea” pubblicata dal Copa-Cogeca (il Comitato delle Organizzazioni e delle Cooperative agricole europee), nella prima versione a marzo scorso ed aggiornata a settembre, emerge che i settori produttivi soggetti a maggiore rischio sono la carne bovina, il lattiero caseario, il vino, l’ortofrutta ed il riso. Tra questi, il vino rappresenta una delle voci più importanti dell’export del nostro Paese verso il Regno Unito. In termini quantitativi abbiamo superato la Francia e, dopo Usa e Germania, la Gran Bretagna è il nostro terzo mercato di sbocco. In termini di valore l’export di vini e spumante nel 2017 ha superato gli 815 milioni di euro, con un incremento tra il 2012 e il 2017 del 51,37%.

Le tematiche da affrontare sono moltissime e riguardano tutte le regolamentazioni europee: dall’Ocm al riconoscimento del sistema delle denominazioni, dall’etichettatura, al biologico, fino ai diritti d’impianto.

Obiettivo del convegno di Confagricoltura – che da sempre svolge un’intensa e proficua attività di relazioni internazionali - è quello di analizzare le vie possibili per mantenere aperto il dialogo commerciale fra i due Paesi, limitando il più possibile i cambiamenti negli attuali rapporti commerciali, ovvero cercando di creare un’area di libero scambio regolamentata con criteri similari ad altri accordi stipulati tra la Ue ed altri Paesi europei.  

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Luglio 1992 a Palermo, a pochi mesi dalla strage di Capaci, viene ucciso dalla mafia il procuratore della Repubblica Paolo Borsellino

Social

newFB newTwitter