Sondrio , 19 febbraio 2019   |  

Incidenti stradali alta l'attenzione della Lombardia

Definiti dalla delibera criteri e modalità per rendere più sicure le strade dei Comuni

strade piu sicure per i bambini auto a trenta allora davanti a scuola e117fd54 219c 11e6 bb73 e3b5d7f1c933 998 397 original

Immagine di repertorio

Sarà avviato dalla Regione Lombardia una serie di provvedimenti  per rendere più sicure le strade nei nostri Comuni, dove spesso lamanutenzione è carente per mancanza di risorse. Così l'assessore agli Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni e Programmazione negoziata della Regione Lombardia Massimo Sertori ha commentato la delibera per la realizzazione di interventi finalizzati alla riduzione dell'incidentalità stradale, approvata oggi dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, di concerto con lo stesso assessore Sertori.

Comuni, Province e Unioni di Comuni potranno così beneficiare, accedendo a bandi che verranno pubblicati a breve, a contributi da spendere per migliorare l'illuminazione dei tratti più bui e pericolosi del reticolo stradale o, ancora, per migliorare la segnaletica orizzontale e verticale.

«Grazie agli 8 milioni messi a disposizione - ha aggiunto Sertori - le Amministrazioni potranno anche intervenire sulla messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali e delle piste ciclopedonali presenti sul territorio. Questa misura conferma l'impegno di Regione Lombardia verso la prevenzione degli incidenti stradali, aumentando la sicurezza degli utenti stradali».

Uno stanziamento di 8 milioni di euro per la realizzazione di interventi finalizzati alla riduzione  dell'incidentalità stradale. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, di concerto con l'assessore agli Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni e Programmazione negoziata Massimo Sertori. 

La delibera prevede criteri e modalità di assegnazione di cofinanziamenti pari al 50% riconosciuti alle Province, sino a 300.000 euro; ai Comuni capoluogo, ai Comuni con popolazione residente superiore a 30.000 abitanti ed ai raggruppamenti di Comuni con popolazione complessiva superiore ai 30.000 abitanti sino all'importo massimo di 200.000 euro; ai Comuni ed alle Unioni di Comuni sino all'importo massimo di 100.000 euro. A breve sarà pubblicato il relativo bando che consentirà agli enti interessati di predisporre progetti. 

Saranno finanziati i seguenti interventi: realizzazione di opere infrastrutturali, installazione di segnaletica orizzontale, verticale e luminosa, attraversamenti pedonali, piste e percorsi ciclo pedonali; installazione di nuovi impianti semaforici anche pedonali e ciclopedonali, di barriere di sicurezza e di impianti di illuminazione della rete stradale; sistemazione di pertinenze, attrezzature, impianti e servizi per la messa in sicurezza della sede stradale. 

Gli 8 milioni di euro riguardano il triennio 2019 - 2021 e sono così suddivisi: 2 milioni per il 2019, 2,5 per il 2020 e 3,5 per il 2021. 

Un aspetto significativo è rappresentato dai costi sociali degli incidenti stradali che quantificano gli oneri economici che gravano sulla società a seguito delle conseguenze di un incidente stradale con danni alle persone. Importi significativi che, nel 2017, sono stati oltre 17 miliardi di euro per l'intero territorio nazionale (287,8 euro pro capite) di cui quasi 2,9 miliardi di euro (288,5 euro pro capite) solo per la Lombardia con un'incidenza di poco meno del 17% sul totale nazionale. 

Nel 2017 in Lombardia (fonte Istat), si sono registrati 32.552 incidenti stradali con lesioni alle persone, che hanno causato 423 morti e 44.996 feriti. Con riferimento al contesto europeo, i tassi di mortalità evidenziano una riduzione più consistente in Lombardia rispetto all'Europa. Il territorio lombardo presenta, infatti, un calo di quasi 15 morti per milione di abitanti tra il 2010 e il 2017 (in Europa 13). 


Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Agosto 1851 Isaac Singer ottiene il brevetto per la sua macchina da cucito

Social

newFB newTwitter