Sondrio, 23 giugno 2022   |  

Gruppo BEI e Banca Popolare di Sondrio 400 milioni di nuova finanza per le PMI

Perfezionata un’operazione di cartolarizzazione sintetica di un portafoglio di crediti a imprese per un controvalore di circa 1 miliardo di euro. L’operazione è sostenuta dal Fondo di garanzia paneuropeo (FEG) e fa parte del pacchetto di misure da 540 miliardi di euro approvato dall’Unione Europea per rispondere all'impatto economico generato dal COVID-19.

pedbps

Mario Alberto Pedranzini, Consigliere delegato di Banca Popolare di Sondrio

Banca Popolare di Sondrio (BPS) e il Gruppo BEI, che comprende la Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI), hanno concluso un’operazione di cartolarizzazione sintetica su un portafoglio di finanziamenti erogati da BPS a controparti imprese per un controvalore di circa 1 miliardo di euro.

In particolare, l’operazione ha visto la concessione da parte del Gruppo BEI di una garanzia sulla tranche junior da 48 milioni di euro della cartolarizzazione sintetica a valere del Fondo Europeo di Garanzia (FEG), strumento finanziario parte integrante del pacchetto di misure da 540 miliardi di euro approvato dall’Unione Europea nel 2020 e appositamente dedicato a contrastare le difficoltà economiche e i rallentamenti produttivi causati dalla pandemia.

L’operazione consente a BPS di sostenere ulteriormente le esigenze di capitale circolante e d’investimento delle piccole e medie imprese (PMI), mettendo a disposizione delle aziende prestiti a tasso agevolato per oltre 400 milioni di euro di nuova finanza nei prossimi 18 mesi. Ne beneficeranno oltre 2.000 PMI italiane.

Il Gruppo BEI persegue, tramite l’iniziativa, l’obiettivo strategico di sostenere le PMI europee all'indomani della pandemia, facilitando l’accesso al credito e favorendo l’intervento di istituzioni finanziarie che possano finanziare le PMI per scadenze di medio e lungo termine.

Gelsomina Vigliotti, Vice-Presidente della Banca Europea per gli Investimenti, commenta: “Le conseguenze della pandemia, la crisi energetica e l’inflazione stanno colpendo duramente le piccole e medie imprese. Sostenere le loro esigenze di finanziamento è una delle priorità principali del Gruppo BEI e l’operazione siglata con la Banca Popolare di Sondrio conferma l’impegno della BEI sul territorio per rilanciare gli investimenti e la competitività delle nostre PMI.”

“Grazie a questo nuovo accordo, supportato dal Fondo Europeo di Garanzia, siamo lieti di consolidare il rapporto con la Banca Popolare di Sondrio, volto a facilitare l’accesso al credito per le PMI italiane, aiutandole a crescere e prosperare,” ha aggiunto Alain Godard, CEO del FEI.

Mario Alberto Pedranzini, Consigliere delegato di Banca Popolare di Sondrio, dichiara: “L’intesa rafforza la nostra partnership di lungo corso con il Gruppo Banca Europea per gli Investimenti, creando nuove opportunità a beneficio dell’economia dei territori. È una collaborazione di cui siamo orgogliosi, a maggior ragione in questa fase particolarmente delicata per il nostro Paese e per l’Europa. Con questa operazione, ribadiamo nei fatti e con le azioni il nostro impegno a fianco delle PMI per la loro crescita, nella consapevolezza che le medie imprese sono motore trainante del “sistema Italia” nonché nostro più importante ambito di azione, essendo noi da sempre una banca vicina all’economia reale”.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Luglio 1885 Louis Pasteur testa con successo il suo vaccino contro la rabbia. Il paziente è Joseph Meister, un ragazzo morso da un cane rabbioso

Social

newFB newTwitter