Sondrio, 19 maggio 2017   |  
Società   |  Cronaca

Ferrovie: sull'incolumità di chi viaggia non si scherza

Interrogazione del senatore Crosio al ministro Delrio: «Sul trasporto ferroviario pretendiamo la sicurezza. Stop al taglio di risorse»

atreni 1 restyling

«Quanto avvenuto nei giorni scorsi a Sant’Agata, con il treno che è passato un’altra volta a sbarre alzate mettendo a rischio l’incolumità pedoni e automobilisti, è l’apice di una situazione drammatica inaccettabile.

Il governo di sinistra continua a tagliare le risorse destinate al trasporto pubblico locale, su strada e su ferrovia, senza valutare le conseguenze negative per i cittadini. Chi paga in prima persona è l’utente che trova treni sporchi, spesso in ritardo, e che sopporta i disagi. Il governo deve prendere atto che la politica dei tagli trasversali è sbagliata e che bisogna investire sul trasporto pubblico locale».

Così il senatore valtellinese Jonny Crosio nella sua interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. «Abbiamo alzato la voce sui treni sporchi e in ritardo», ha poi agginto il Senatore, «ma qui è in gioco la sicurezza e non tollereremo un altro episodio quale quello che si è verificato a Sant’Agata.

La gente ha paura a transitare nella zona, preferisce percorrere altre strade e allungare il tragitto piuttosto di rischiare di trovarsi un treno davanti: siamo alla follia. Il ministro dovrà spiegare perché si è verificato un fatto di tale gravità, non il primo peraltro, e come intende agire affinché non accada più in futuro».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Maggio 1930 lo statunitense Richard Drew inventa il nastro adesivo.

Social

newFB newTwitter