Sondrio, 13 maggio 2022   |  

C'era una volta la sovranità italiana

di Alberto Comuzzi

Ministri e istituzioni del nostro Paese vanno a Washington per incontri con esponenti statunitensi. Troppi fatti inducono a ritenere che sia limitato il grado di autonomia a loro concessa su temi delicati.

artificio

crediti fotografici di Gerd Altmann da Pixabay

Roberto Speranza incontra l'immunologo Anthony Fauci che aderisce al progetto di un hub anti pandemico in allestimento a Siena per il quale è previsto uno stanziamento di 360 milioni di euro.

L'economista Klaus Schwab, fondatore e presidente esecutivo del World Economic Forum e teorico del "Great reset", incontra il presidente Mario Draghi il 22 Novembre 2021 e ne loda pubblicamente l'azione in merito alla gestione della pandemia. L'Economista ha anche reso pubblica la notizia di avere tra i propri sostenitori importanti politici come Merkel, Von der Leyen, Trudeau, Macron e naturalmente Draghi. Il nostro Primo ministro avrebbe ricevuto di recente anche Zuckerberg: a che titolo?

Insomma non è più un mistero la rete di attori tra loro collegati per far avanzare il "nuovo mondo", vale a dire quella tecnocrazia globale impegnata a realizzare una nuova valuta digitale e un sistema di tracciamento e identificazione informatico.

Alla luce di ciò che sta accadendo risulta terribilmente vero il contenuto della lettera che l'arcivescovo Carlo Maria Viganò indirizzò ad Ottobre 2020 all'allora presidente degli stati Uniti, Donald Trump.

In questi due anni di pandemia sono stati tacciati di complottismo e definiti terrapiattisti o no vax tutti coloro che si sono interrogati sull'efficacia o meno della campagna vaccinale. Come ai tempi della peste manzoniana chi rifiutava di farsi iniettare un vaccino mRNA era catalogato come untore. In nome della scienza e di una presunta azione protettiva di massa s'è impunemente violata la Costituzione costringendo milioni di persone ad assumere sieri sperimentali per non perdere il lavoro. Un odioso ricatto che ha pure avvallato sistemi di controllo aberranti come il green pass.

Il disegno appare piuttosto chiaro, tanto che non pochi sospettano che il popolo italiano sia la cavia su cui lavorare per perfezionare il modello di governo degli "illuminati": un esecutivo planetario che, con le buone o con le cattive, dovrà poi essere accettato da tutti i popoli.

Naturalmente perché il nuovo ordine si realizzi occorre fare tabula rasa del passato, di tutto ciò che l'umanità timorata di Dio ha costruito nei secoli.
Devono quindi scomparire i valori su cui si fonda la civiltà giudaico-cristiana. Occorre accelerare il transumanesimo che, grazie al progresso tecnologico e scientifico, intende innalzare l'uomo fino a renderlo come Dio, Dio stesso. La religione risulta quindi un ostacolo da eliminare.

Si comprendono allora le politiche promosse dagli Obama, Clinton, Biden, le azioni "filantropiche" dei Soros, Gates, Zuckerberg, i finanziamenti al "progresso scientifico" delle famiglie Rothschild, Rockefeller, Elkann e i consigli sanitari di Fauci, Ghebreyesus, Pregliasco per citare i nomi più noti. Si svelano le gigantesche lobby che hanno tratto profitti economici, prima con le big pharma e ora con le aziende che producono armi da spedire in Ucraina e negli altri teatri di guerra.

Bill Gates ha già pronosticato una nuova epidemia che affliggerà l'umanità con conseguenze peggiori di quella causata dal virus di Wuhan. Il "Filantropo" suggerisce quindi ai governi di investire più risorse in sanità e tecnologia informatica. Un consiglio disinteressato, ovviamente, per di più dato senza essere stato chiesto.

C'è da augurarsi che la Magistratura statunitense notifichi al più presto che la predicazione di questi falsi profeti è giunta al capolinea.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Maggio 1904 a Parigi viene fondata la Fifa (Federazione internazionale del calcio)

Social

newFB newTwitter