08 agosto 2020   |  

Creval primo semestre crescita del 74 per cento

Dimezzato lo stock di crediti deteriorati, rilanciata la piattaforma commerciale

creval 4

Il Consiglio di Amministrazione del Creval ha esaminato e approvato, nella tarda serata di giovedì 6 Agosto, i risultati consolidati al 30 Giugno 2020 che evidenziano un utile netto pari a 41 milioni di euro in aumento del 74% rispetto ad un utile di 23,5 milioni di euro registrato nel primo semestre 2019.

«A poco più di un anno dal piano industriale e nonostante uno scenario profondamente impattato dal COVID-19, grazie all’impegno di tutti i Colleghi, Creval si presenta come una banca rinnovata, resiliente e solida. I numeri dei primi sei mesi dell’anno evidenziano un buon incremento dei volumi commerciali, segnale concreto del nostro impegno nel servire e fidelizzare i clienti, sia famiglie che PMI, oltre alla capacità di gestire proattivamente i costi, garantendo così un buon livello di redditività. In particolare, la nuova offerta anche online di prestiti personali ha registrato una dinamica molto positiva dando un impulso importante al rilancio della nostra piattaforma commerciale”, ha dichiarato Luigi Lovaglio, Amministratore Delegato di Creval. “L’accelerazione nella realizzazione del piano, grazie all’agilità operativa raggiunta, ci consente di presentarci con una struttura patrimoniale rafforzata e un basso profilo di rischio, anche grazie alla cessione di NPE appena finalizzata. Abbiamo dimezzato i crediti deteriorati, ridotto di 500 punti l’NPE ratio che scende al 6,4% e allo stesso tempo aumentato il livello di capitale al 16,7% di CET1 ratio ai vertici del sistema e dotato la banca di una posizione di liquidità mai raggiunta nella sua storia»

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newFB newTwitter