Sondrio, 15 marzo 2022   |  

Covid aumento contagi a Sondrio

Dalla settimana scorsa il dato è tornato a salire, il sindaco: ≪Servono prudenza e attenzione≫

covid gcf8b05e6f 640

Il picco dall'inizio della pandemia era stato raggiunto il 17 gennaio scorso con ben 1026 positivi, poi la discesa fino ai 145 di un mese dopo, il 15 febbraio, e agli 88 del 1° marzo, in linea con i dati a livello nazionale, che faceva ben sperare. Malauguratamente negli ultimi giorni la situazione è peggiorata: i positivi tra i residenti a Sondrio hanno superato i 100 la settimana scorsa e ora risultano essere 89. ≪Un dato destinato ad aumentare che ci preoccupa - confessa il sindaco Marco Scaramellini -: purtroppo il coronavirus gira ancora, nonostante il benefico effetto della campagna vaccinale. Certamente è meno aggressivo rispetto alle precedenti ondate e noi siamo protetti dal vaccino, ma i numeri rimangono alti se paragonati a quelli registrati nel 2020 e nel 2021 nelle fasi più delicate≫.

Il richiamo del sindaco Scaramellini è alla prudenza: ≪In questo momento - sottolinea - non dobbiamo commettere l'errore di sottovalutare il rischio e di agire con leggerezza: il consiglio è di essere vigili e di adottare le misure di sicurezza per contenere la diffusione del contagio. L'auspicio è di vedere diminuire giorno dopo giorno il numero dei cittadini positivi≫.

Sabato scorso è stato l'ultimo giorno di apertura per il centro vaccinale ospitato presso la palestra dell'istituto "Quadrio-De Simoni" che, con i suoi ampi spazi, in questi mesi ha consentito di fornire una risposta efficace alle richieste per la vaccinazione covid-19. Da questa settimana per tutti gli utenti residenti a Sondrio e nel resto del mandamento il centro vaccinale di riferimento sarà presso il Policampus, che negli ultimi mesi era stato riservato alla somministrazione del vaccino per i bambini. Questa settimana sarà operativo venerdì, dalle ore 14 alle ore 20, e sabato, dalle ore 8 alle ore 14.

≪Come Amministrazione comunale il nostro ringraziamento va alla Provincia, che ha messo a disposizione la palestra - sottolinea l'assessore alla Protezione civile Lorena Rossatti - ma anche all'istituto e in particolare ai ragazzi che hanno dovuto fare a meno della palestra. Fondamentale è stato il contributo del gruppo cittadino della Protezione civile che nei giorni scorsi ha provveduto a liberare la palestra e ad allestire le nuove postazioni al Policampus≫. La struttura comunale garantirà il servizio per la somministrazione della prima, seconda e terza dose, la quarta per gli immunocompromessi.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Luglio 1885 Louis Pasteur testa con successo il suo vaccino contro la rabbia. Il paziente è Joseph Meister, un ragazzo morso da un cane rabbioso

Social

newFB newTwitter