Sondrio , 25 marzo 2020   |  

Sondrio più persone chiamano il telefono comunale

All'impegno del comune deve corrispondere quello dei cittadini ad adottare i comportamenti corretti

telephone 586268 640

In questa fase sempre più drammatica dell'emergenza coronavirus, con i numeri che continuano a mantenersi alti e la preoccupazione che cresce, l'Amministrazione comunale è vicina ai cittadini, in particolare alle fasce deboli e a chi non può contare sull'aiuto dei familiari, attraverso il numero di telefono dedicato, 329 2314266, che risponde 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana. Sono molti i cittadini che chiamano per avere informazioni e per chiedere la consegna a domicilio della spesa o dei farmaci.

≪Il servizio è attivo e opera in piena efficienza - spiega l'assessore alla Protezione civile Lorena Rossatti -, soprattutto grazie allo straordinario lavoro dei volontari. Agli anziani, ai quali è consigliato di rimanere in casa, garantiamo la spesa a domicilio, e aiutiamo anche le persone poste in isolamento che hanno il divieto di uscire≫. Chi è autorizzato a farlo deve comunque limitarsi il più possibile, secondo quanto previsto dalle prescrizioni, anche per l'acquisto dei beni di prima necessità, e, una volta fuori di casa, è fondamentale adottare i comportamenti consigliati, primo fra tutti mantenere una distanza di sicurezza di almeno un metro da qualsiasi persona si incontri. ≪Per la spesa bisogna organizzarsi una volta alla settimana, incaricando una persona sola per famiglia - continua l'assessore Rossatti -, utilizzare guanti e mascherina, mantenere la distanza ed evitare di toccarsi il viso: è importante che tutti comprendano che si tratta di comportamenti necessari per evitare il contagio, per tutelare la nostra salute e quella degli altri. Come comune garantiamo il massimo impegno ma anche i cittadini devono fare la loro parte con grande senso di responsabilità: è una battaglia che vinceremo tutti insieme≫.

Le indicazioni sono state recepite dalla stragrande maggioranza dei cittadini ma ancora non vengono seguite da pochi indisciplinati che rappresentano un pericolo per se stessi e per gli altri. ≪Siamo vicini ai malati e ci stringiamo alle famiglie che hanno perso i loro cari - conclude l'assessore Rossatti -: quelli che stiamo vivendo sono momenti drammatici, potremo superarli restando uniti e con grande forza d'animo, ma soprattutto facendo ciò che è nelle nostre possibilità per evitare il contagio≫.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

28 Marzo 1923 è istituita la Regia Aeronautica Italiana

Social

newFB newTwitter