Sondrio, 28 novembre 2019   |  
Società   |  Cronaca

Contro la leucemia si mobilita l'intera Valtellina

La sezione dell'Associazione italiana contro le leucemie attiva nella nostra provincia compie 50 anni di attività che equivalgono, per molti colpiti dalla grave malattia, a mezzo secolo di speranza.

ascC volontari udienza papale 1

Volontari dell'Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma della Valtellina

Mezzo secolo di vita è un bel traguardo che, soprattutto in questo caso, sarebbe meglio definire come un “Buon traguardo”, visto che Ail (Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma) Valtellina dona speranza a tutti coloro che devono affrontare una malattia quale la leucemia.

Per il Santo Natale 2019 tornano in piazza le stelle, che da molto tempo brillano nelle case dei valtellinesi, e per festeggiare il cinquantesimo i cioccolatini “targati” Venchi, che addolciranno i palati di tutti coloro che decideranno di supportare l’Ail ; l’appuntamento è per il 6, 7 e 8 Dicembre in 32 piazze della nostra provincia di Sondrio.

Per celebrare i 50 anni di vita, Ail Valtellina, composta da oltre 100 volontari ai quali va un plauso speciale, ha avuto la possibilità, il 1° Marzo, di partecipare all’udienza privata del Santo padre a Roma; un’esperienza emozionante, che resterà indelebile nel cuore dei partecipanti, che ha più che mai unito il gruppo.

Ricordiamo che, grazie alla generosità degli abitanti della terra di Valtellina, le due grandi manifestazioni di Ail, ormai nel cuore di tutti, riscuotono notevole interesse e successo: 4.500 stelle di Natale e 3.500 uova pasquali vendute.

Attualmente Ail sta aiutando economicamente 9 famiglie valtellinesi, costrette a lunghi ricoveri dei propri ammalati di leucemia fuori provincia, oltre ad aver stanziato una borsa di studio in campo ematologico per una ricercatrice della Fondazione Tettamanti a Monza, dedicata alla memoria di Marco Ambrosini.
Per il prossimo futuro c’è la bellissima notizia che Ail Valtellina donerà un ecografo di nuovissima generazione al reparto di Medicina ed Ematologia dell’ospedale di Sondrio…ordine già effettuato!

Infine Ail Valtellina ha rinnovato la campagna di sensibilizzazione, molto cara alla presidente emerita Ail, Adelia Carini, per la donazione del cordone ombelicale il cui sangue, ricco di cellule staminali, è fondamentale per i trapianti e di grande aiuto per la ricerca.
Sia sul sito www.ailsondrio.it e sia sui social Facebook e Instagram ricerca le attività e le novità di Ail Sondrio. È importante per l'Associazione raggiungere il più ampio numero di persone e ogni suggerimento e aiuto che verrà dall'esterno sarà molto bene accolto dai suoi vertici.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

1 Giugno 1495 il frate John Cor registra il primo lotto conosciuto di scotch whisky.

Social

newFB newTwitter