Bormio , 27 aprile 2019   |  

Banca Popolare di Sondrio: l'assemblea minuto per minuto

di Donatella Salambat

Valtellinanews come ogni anno segue per gli affezionati lettori lo svolgersi delle varie fasi dell'assemblea ordinaria e straordinaria dei soci che si svolge sabato 27 Aprile 2019

assemblea bps

Ore 15.45: i soci presenti in sala lasciano ordinatamente il Pentagono al termine dei lavori e ritirano alle varie uscite il libro che la Bps ha fatto dono:  "I luoghi del vino di Valtellina" di Dario Benetti  

Ore 15.30: terminati i lavori assembleari il presidente Francesco Venosta e il consigliere delegato Mario Alberto Pedranzini sono stati a disposizione dei giornalisti rispondendo  ad una serie di domande alle quali hanno risposto con estremo garbo, anche se  ripetendo concetti già espressi nel corso dell'assemblea. La curiosità maggiore da parte della stampa  è stata la notizia relativa alla Cossi Costruzioni e all'appalto ottenuto per la ricostruzione del ponte di Genova.

ore 15.20: il presidente Francesco Venosta dichiara chiusa l'assemblea. 

ore 14.20: ha inizio l'assemblea straordinaria. Il presidente Francesco Venosta procede alla lettura dei vari punti. I soci presenti in assemblea sono 3519. Si passa alla votazione delle delibere. 

ore 14.15: i soci presenti 3519.  L'assemblea approva il bilancio al 31 Dicembre 2018 ed anche  il compenso ai soci di un dividendo pari al 0,07 centesimi di euro per azione.

ore 13.40: terminano gli interventi. Prende la parola l'amministratore delegato Mario Alberto Pedranzini con alcune considerazioni in risposta agli interventi di alcuni soci. La Popolare di Sondrio è una banca solida e del territorio e in questo periodo difficile l' istituto ha dimostrato la sua resilienza, la sua solidità. Il dottor Mario Alberto Pedranzini ricorda Piero Melazzini e dei suoi insegnamenti tra questi “la banca deve creare dei valori reali e rispondere ai veri padroni cioè ai soci”. In questo periodo la banca ha creato valore per quell'economia reale che aiuta il Paese cioè il tessuto imprenditoriale che la banca ha sempre sostenuto. L'andamento profittevole dell' Istituto  è dovuto anche  alla capacità   di andare contro corrente rispetto ad altri Istituti, che hanno ridotto personale o eliminato sportelli. La banca  è cresciuta non solo in dipendenti ma anche con un giusto numero di sportelli sul territorio nazionale. L'amministratore delegato conclude «la Popolare di Sondrio deve continuare a crescere,  e proseguire nella valorizzazione della clientela e dell' incremento della capacità di acquisirne sempre una nuova». 

ore 12.55: il presidente Francesco Venosta apre gli interventi dei soci. Diversi i soci saliti sul palco nel corso degli interventi  il presidente Francesco Venosta e all' amministratore delegato Mario Alberto Pedranzini un socio regala il calendario dell'Arma dei Carabinieri 2019.

ore 12.10: interviene il presidente Francesco Venosta che conferma che i soci registrati risultano 3.382 e che molti sono in arrivo, ma con un ritardo difficilmente stimabile per l'interruzione della statale 36. Il Presidente invita poi i dipendenti che hanno raggiunto i 25 anni di lavoro ad avvicinarsi al tavolo della presidenza per ricevere un meritato ricordo. 

ore 10.50: iscritti 2491 soci. L'amministratore delegato  Mario Alberto Pedranzini inizia con la lettura della sintesi dei risultati. La Bps nonostante le difficoltà del mercato interno e dello scenario internazionale, la Bps ha raggiunto un totale dell'attivo di bilancio pari a 37 mln. Il 2018 ha visto l'entrata nel gruppo della Cassa di Risparmio di Cento e insieme alle controllate e Bps Suisse, Factorit e Banca della Nuova Terra hanno contribuito ad allargare l'offerta commerciale dell'Istituto. L'Amministratore Delegato  espone alcune considerazioni sull'economia locale. Pone l'attenzione sul trasporto ferroviario, nota dolente,  con ritardi e soppressioni, la viabilità è strettamente legata allo sviluppo del territorio ed è un argomento che sta a cuore a tutti i valtellinesi. E' importante però citare che il 2018 ha finalmente visto l'apertura della variante di Morbegno che ha portato un riscontro positivo permettendo di bypassare lo snodo del capoluogo morbegnese evitando lunghe code soprattutto nei fine settimana ed anche riguardo allo svincolo di Tirano ci sono notizie positive. Il progetto ha ricevuto l'approvazione finale. L'Amministratore Delegato  accenna al tema raccolta, tempi difficili per i risparmiatori, che vivono una situazione complessa nella quale compiere scelte di investimento risulta sempre difficile. Per questo motivo la Bps ha mantenuto quel rapporto fiduciario con la clientela che la caratterizza. In questi momenti di difficoltà la banca ha sempre mantenuto un atteggiamento prudenziale nelle scelte economiche producendo utili adeguati. Dal 15 Ottobre 2018 la Bps è stata sottoposta ad esame dalla Bce in materia di analisi dei processi delle politiche e dell'esame delle posizioni creditizie. Il comparto controllate della banca è formato da Bps Suisse che procede positivamente nella crescita, anche Factorit che chiude con un utile di circa 7 milioni, banca della Nuova Terra che si occupa delle  anticipazioni sui contributi previsti dalla Politica Agricola Comune ed è rivolta principalmente al comparto agricoltori. Presti Nuova ha chiuso l'esercizio con utile netto di 3,3 milioni e imminente la sua fusione in Bnt. Pirovano Stelvio nel 2018 ha registrato un incremento del 12 per cento delle presenze, ma causa la chiusura anticipata della stagione per abbondanti nevicate non è stato uno dei migliori. La Bps è cresciuta grazie al personale fatto di uomini e delle donne che vi lavorano. A fine 2018 gli addetti presenti in Istituto sono 2740 unità, 38 i nuovi assunti, età media 41 anni con anzianità di servizio 17 anni. I neo assunti 237. Accenno alla riforma delle banche popolari che sul fronte legislativo la data è stata posticipata al 31 Dicembre 2019.

ore 10.30: il prof. Francesco Venosta dichiara aperta l'assemblea straordinaria e ordinaria dei soci. Presenti in aula 1462 soci. Prima di iniziare i lavori dell'assemblea, il Presidente della Bps  chiede ai soci presenti in sala di alzarsi e ricordare i collaboratori della Bps deceduti nell'ultimo anno. Una particolare menzione a Mario Galbusera, imprenditore valtellinese, che ha reso grande un'azienda familiare. Il prof Francesco Venosta lo ricorda come un gentiluomo e uomo di grande saggezza e competenza ed acutezza. 

ore: 9.30: questa mattina sabato 27 Aprile è cominciato l'afflusso dei soci all'assemblea ordinaria e straordinaria della Banca Popolare di Sondrio, nonostante le difficoltà causate dalla chiusura della strada statale 36. I soci sono assistiti dal personale della banca preposto all'accoglienza

download pdf Bps allegato

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Settembre 1578 a Torino viene portata la Sacra Sindone

Social

newFB newTwitter