Sondrio, 07 dicembre 2016   |  
Cronaca   |  Chiavenna

Anas premia il capo cantoniere valchiavennasco Antonio Venezia

Nel mese di maggio era già stato insignito del titolo di Maestro del Lavoro.

15369168 1083175901791851 229000305480823871 o

Tra i 106 cantonieri di Anas premiati quest’oggi dal presidente Gianni Vittorio Armani in occasione della Giornata del Cantoniere, la tradizionale festa di fine anno che riunisce il personale impegnato quotidianamente nel presidio delle strade di competenza Anas, vi è anche Antonio Venezia.

Valchiavennasco d'adozione è originario di Avellino, ha cinquantotto anni e da ben trenta vive nel nostro territorio. Fino all’anno scorso ha operato dalla Cantoniera di Campodolcino, ora è operativo da Chiavenna. Nel mese di maggio è stato insignito del titolo di Maestro del Lavoro.

La motivazione diffusa per i premi consegnati ai cantonieri è: "nello svolgimento del proprio lavoro, hanno sempre dimostrato profondo senso del dovere, attaccamento all’azienda e grande disponibilità, specie nelle situazioni di emergenza".

Tra gli altri premiati: 64 cantonieri intervenuti tempestivamente e con professionalità nelle aree del Centro Italia duramente colpite dai terremoti del 24 agosto e del 26 ottobre 2016, per svolgere le operazioni di messa in sicurezza della viabilità locale. In Lombardia invece è stato premiato anche Tindaro Sauta, il cantoniere primo a intervenire al crollo del ponte di Annone sulla Statale 36 del 28 ottobre.

“Oggi – ha sottolineato il presidente Gianni Vittorio Armani, rivolgendosi ai cantonieri – la prima fase di cambiamento è stata completata, l’Anas ha una squadra competente e affidabile, di cui possiamo essere fieri. Insieme stiamo facendo di Anas una azienda moderna, efficiente, pronta ad operare con logiche di mercato, sul mercato, misurata dai propri clienti sulla qualità dei servizi offerti”.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Luglio 1294 dopo 27 mesi di conclave viene eletto papa Celestino V

Social

newFB newTwitter