Sondrio, 04 settembre 2020   |  

Alt[r]o festival scoprire la montagna con il teatro, la musica, la fotografia

Appuntamenti gratuiti con prenotazione obbligatoria e numero chiuso: le iscrizioni sono aperte

Montagna teatro

La montagna vista e vissuta attraverso il teatro, la musica, la letteratura e la fotografia, per gli adulti e per i bambini: anche questo è Alt[r]o Festival, una parentesi a caratterizzarlo, non un vezzo ma una linea di significato, tra alto e altro, vette reali e immaginate, per ergersi al di sopra e guardare oltre. La seconda edizione dell'evento che celebra la montagna, ideato e organizzato da Valmalenco Verticale, una proposta diversa, unica nel suo genere per la nostra provincia, si svolgerà tra Sondrio, Chiesa e l'Alta Valmalenco sabato 26 e domenica 27 Settembre. Fra escursioni, a piedi o in mountain bike, bouldering e high line, c'è spazio per la riflessione e l'introspezione, con le arti a scavare la profondità dei sentimenti.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti ma è obbligatorio iscriversi, anche con un certo anticipo, considerate le richieste e il numero limitato di posti, da 10 a 20. Sono tutti confermati fin da ora, poiché le eventuali cattive condizioni del tempo non influiranno: la montagna è bella con il sole e con la pioggia e le diverse iniziative potranno subire soltanto lievi modifiche. Addentrarsi nel ricco programma allestito per questa edizione significa iniziare la scoperta di Alt[r]o Festival, scegliere gli eventi preferiti è il primo passo del cammino, prenotarsi è anticipare l'esperienza. Due giornate intense e opportunità da cogliere: il sabato arte e cultura con percorsi di scoperta adatti a tutti tra Sondrio e Chiesa; la domenica il cammino in diverse varianti, da Chiesa all'Alta Valmalenco.

Teatro e fotografia valorizzano la strada Cavallera, l'antica via che conduceva oltre confine. Apparizioni teatrali a tappe per uno spettacolo diffuso che unisce temi differenti, sabato 26 Settembre: le "Storie per un sentiero" sono state scritte e saranno interpretate da Giovanna Scardoni e Stefano Scherini tra monologhi, dialoghi e coralità, con la natura che aiuta a sviluppare il proprio mondo interiore. Venticinque chilometri di fotografie, da Sondrio a Chiareggio, per una mostra open air nata dall'estro di Tomaso Ciavarino: un progetto commissionato da Alt[r]o Festival. Una ricerca personale sulla Valmalenco e insieme l'esplorazione e l'interpretazione di un territorio per portare alla luce gli angoli meno visibili, le vite delle persone. La musica è l'attimo ritrovato, un luogo raccolto e un pianoforte, non un concerto ma una performance artistica e musicale, con Alex De Simoni e Ilaria Demonti, nelle contrade di Chiesa in Valmalenco, alle 21 e alle 22.30 di sabato 26 settembre. Il biglietto d'ingresso è richiesto sotto forma di una propria foto d'infanzia su carta sulla quale gli artisti immagineranno un racconto. A Torre Santa Maria, tra Prato e Tornadù, guidati da Luca Rota, si camminerà sulle parole con suggestioni di lettura di strada.

E poi cammini e laboratori, la cucina con le erbe selvatiche e la voce dei grandi patriarchi arborei, i laboratori verdi per i bambini e le loro famiglie. Tommaso Reato trasforma il bosco in un ambiente di gioco e di apprendimento, propone momenti di attività in comune e separata per grandi e piccoli, gioco libero e guidato, movimento e narrazione, esperienza e riflessione. Due appuntamenti, alle 10.30 e alle 14.30 di domenica 27 Settembre, in località pineta di Primolo, della durata di circa due ore, riservati ai bambini dai 4 ai 10 anni.

Usciti da un'estate strana, mai vissuta prima, l'appuntamento con Alt[r]o Festival, nei primi giorni dell'autunno, con l'immersione nella natura che lo caratterizza, è ciò che serve per riappropriarsi dello spazio e del tempo, per provare a guardare al di là della drammatica esperienza della pandemia. Due giorni di esperienze, racconti e storie in cammino seguendo la montagna e le emozioni che regala: oltre trenta appuntamenti, tutti gratuiti ma con prenotazione obbligatoria, inseriti nel programma che si può scaricare dal sito internet www.altrofestivalvalmalenco.it, aggiornato sulle pagine Facebook e Instagram ufficiali.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newFB newTwitter