Albosaggia, 06 settembre 2021   |  

Albosaggia trofeo Massimo Giugni 2021

Puntuale come sempre, anche quest’anno la gara di corsa in montagna più attesa di settembre, fra le più partecipate della stagione, torna a dare spettacolo sulle alture di Albosaggia

TMG 1105 Grande

Un primo traguardo è già nella storia: se oggi questa disciplina è di gran moda, questa competizione festeggia nientemeno che il 30° compleanno assegnando come sempre i titoli provinciali per le categorie J/P/S/M.

La data fissata sul calendario è domenica 19 settembre e il tracciato da provare è lo stesso - addirittura ulteriormente migliorato - apprezzatissimo e promosso a pieni voti lo scorso anno: sempre più tecnico, sempre più veloce. Anche la formula, sia dal punto di vista agonistico e della partecipazione complessiva, rimane la stessa: 3 gare in una, con la prova competitiva valevole per i titoli provinciali, la camminata non competitiva sul medesimo percorso e la gara aperta a tutti di 3 km, attesissima in particolare dai giovani delle cat. Es/R/C/A Anche quest’anno, dunque, TMG “non facile, ma possibile”, nel segno del motto che ha accompagnato la Polisportiva Albosaggia attraverso le fasi più difficili dell’emergenza Covid dà frutti concreti.

“Siamo felici di poter rinnovare il nostro impegno a fianco della famiglia Giugni che da ben tre decenni mette grande entusiasmo e altrettanta determinazione nel preparare e sostenere un evento entrato a pieno titolo nella storia di questa specialità - è il commento del Presidente della ASD Polisportiva Albosaggia, Gianluca Cristini - e che, anzi, ne ha segnato tappe importanti regalando uno splendido terreno di gioco e di sfida tanto agli amatori quanto ai più grandi campioni; merito - aggiunge - di tutti i nostri volontari e dei nostri tecnici ma anche delle altre componenti del paese che partecipano coralmente con grande energia”.

La manifestazione, per ovvie ragioni di sicurezza sanitaria, si svolgerà senza pranzo e senza festa così come già avvenuto nel 2020, ma le occasioni di socialità non mancheranno e restano confermate le premiazioni all’aperto programmate, come nelle ultime edizioni, nel parco alle spalle del Municipio divenuto ormai il traguardo naturale della gara.

Il percorso è fra i più graditi anche dagli atleti maggiormente esigenti: pochissimi metri di asfalto - ormai si tratta solo del via e dell’arrivo - a vantaggio di sentieri e mulattiere che rappresentano tutto il resto del circuito lungo complessivamente nove chilometri. A darsi battaglia saranno presenti naturalmente i migliori di tutte le categorie ma anche ragazzi, bambini e famiglie che qui ogni anno non si lasciano sfuggire l’opportunità di correre gomito a gomito con i dominatori dei vari campionati. Per tutti l’immancabile pacco gara del Trofeo Massimo Giugni con bottiglia di ottimo vino rigorosamente valtellinese per gli adulti e maglietta tecnica per i giovani e giovanissimi.

Le iscrizioni devono essere effettuate obbligatoriamente sul portale federale Fidal - per chi partecipa alla gara Fidal - e sul sito web della Polisportiva Albosaggia per tutti gli altri. I risultati ufficiali saranno pubblicati in zona arrivo, e scaricabili appena possibile sempre dal portale www.polalbosaggia.com “La fine dell’estate è per noi anche un nuovo inizio - è l’invito di Cristini - un’occasione per condividere le soddisfazioni maturate in questi mesi ma anche per guardare ai prossimi impegni e agli obiettivi delle svariate attività che portiamo avanti. L'obiettivo primario - ricorda - è e rimane ASD Polisportiva Albosaggia  quello di poter offrire a tutti, ma soprattutto ai giovani, un’ampia formazione sportiva e atletica ma con un occhio sempre rivolto alla crescita complessiva e alla socializzazione”.

Ai nastri di partenza, come ogni anno, i corsi (atletica, volley, arrampicata, roller, mountain bike e scialpinismo) gli allenamenti, i raduni, le trasferte agonistiche e naturalmente gli eventi, prime fra tutte le prove di Coppa del Mondo di Skialp in programma la prima settimana di febbraio 2022.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Ottobre 1945 viene ratificato dai Paesi firmatari lo Statuto delle Nazioni Unite dando così vita alle Nazioni Unite

Social

newFB newTwitter