Varenna, 29 settembre 2019   |  

Air Show a Varenna: che spettacolo le Frecce Tricolori!

Il verde bianco rosso delle loro scie ha avvolto il nostro lago tra gli applausi dei tantissimi che hanno voluto assistere all'esibizione.

Quasi veni minuti di spettacolo delle Frecce Tricolori sul cielo di Varenna, preceduti da un'ora di esibizioni acrobatiche. L'Air Show andato in scena quest'oggi è stato apprezzatissimo dai tantissimi spettatori che soni riusciti a raggiungere il centro lago.

Protagonisti i dieci piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale “Frecce Tricolori”, che hanno incantato ed entusiasmato il pubblico con una vera e propria sinfonia di figure aeree, frutto di perizia, addestramenti e straordinarie abilità, colorando di bianco rosso e verde il cielo tra Varenna, Bellagio, Menaggio e la Tremezzina.

I Top Gun delle Frecce sono entrati in scena disegnando la prima di una serie di scie tricolori mentre dagli altoparlanti si diffondevano le note dell’Inno di Mameli. Una sorpresa che ha accentuato la sensazione di meraviglia, rendendo l’entrée particolarmente scenografica.

“Un’esibizione perfetta”, con figure armoniose e davvero mozzafiato: avvitamenti, sinusoidi, incroci, accelerazioni, divisioni della formazione e quindi ricongiungimenti dei Pony al solista. Perché straordinaria peculiarità dello stormo azzurro, unico a volare con una formazione di dieci aerei, è riuscire a coniugare una perizia formidabile ad un’altrettanto formidabile coreografia.

Acrobazie da lasciare senza fiato, con il il Comandante Gaetano Farina in piedi sulla riva a fornire, via radio, le indicazioni ai piloti, che volano a vista. Uno spettacolo sapientemente introdotto dal generale Gianfranco Da Forno, ex pilota delle Frecce e speaker della manifestazione, e commentate con un piglio avvincente dal Capitano Riccardo Chiapolino.

Preludio all’esibizione delle Frecce, i volteggi sbalorditivi di Andrea Pesenato, campione italiano di volo acrobatico nella categoria Avanzata, che, ai comandi del suo monoposto CAP 231 dalla livrea giallo oro, ha eseguito una sinfonia poetica di figure di straordinaria difficoltà, precisione, bellezza e spettacolarità.

Prima di lui, un’altra ondata di forti emozioni regalate dal Capitano dell’Aeronautica Davide Borghi, pilota di caccia nato a Lecco, che per la prima volta in carriera ha volato nei “cieli di casa” con il suo CAP 231 DS rosso fiammante, proponendo un autentico show di acrobazie fenomenali, concluse con il suo saluto alla moltitudine dei presenti, in diretta dalla cabina, grazie al collegamento radio amplificato.

Ad esibirsi anche Guido Racioppoli, solista acrobatico che ha volato con un SUKHOI 31, definito dal Generale Da Forno “l’aereoplano appeso all’elica”, tanto potente è il motore.

Di particolare suggestione anche la dimostrazione di salvataggio in acqua ad opera dell’equipaggio dell’elicottero HH 139 AM SAR dell’Aeronautica, mezzo normalmente impiegato nelle attività di ricerca e soccorso in mare e per salvare vite durante eventi calamitosi.

E spettacolare anche il volo in idrovolante che ha avuto per protagonista Giorgio Porta, presidente dell’Aero Club di Como, che dopo avere sorvolato il bacino lacustre con il Cessna 305, appartenuto alle forze armate degli Stati Uniti e all’Aviazione Leggera dell’Esercito Italiano, ha ammarato strappando nuovi applausi.

Promotori e organizzatori della manifestazione, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Mauro Manzoni e l’Associazione Operatori Turistici di Varenna e Perledo (AOT), in stretta sinergia con l’Aeronautica Militare e in collaborazione con l’Aeroclub di Como, senza dimenticare l’apporto e il sostegno di enti pubblici, volontari e soggetti privati

 DSCN4343

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Febbraio 2001 i quindici Stati dell'Unione Europea firmano il Trattato di Nizza

Social

newFB newTwitter