Sondrio, 29 novembre 2021   |  

Agricoltura, spandimento di fanghi da depurazione

Assessore Regione Lombardia dell'agricoltura “Dove c'è sostanza organica non c'è bisogno di fanghi. Numero comuni con divieto è aumentato”

fanghi

“Nel 2022 lo spandimento di fanghi da depurazione nei campi sarà vietato in 174 comuni lombardi. La materia organica ha reso la pianura padana una delle terre più fertili al mondo. La Regione Lombardia continua a prediligere gli effluenti zootecnici rispetto alla chimica per la fertilizzazione dei campi. Dobbiamo anzi continuare a lavorare affinché la materia organica sia utilizzata per ciò che è: una straordinaria risorsa in ottica di economia circolare, dalla quale poter produrre energia green. Investendo in iniettori e in innovazione tecnologica stiamo contribuendo alla riduzione delle emissioni in atmosfera. La strada è questa, a tutela della zootecnia, dell’agricoltura e dell’ambiente”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi presentando il decreto con il quale la Regione Lombardia ha vietato per l’anno campagna 2021/2022 l’impiego per uso agronomico dei fanghi da depurazione in 174 Comuni del territorio regionale.

L’impiego dei fanghi per uso agronomico è dunque consentito solo su terreni non localizzati in Comuni in cui la produzione di effluenti da allevamento, dovuta al carico zootecnico, superi il limite fissato dalla Direttiva nitrati e dalla norma regionale di settore (170 kg N/ha/anno per le zone vulnerabili; 340 kg N/ha/anno per le zone non vulnerabili).

“La scelta di prediligere concime naturale per la nostra terra sarà sempre più vincente anche sotto il profilo dell’immagine aziendale. I fanghi, correttamente trattati, eventualmente devono essere considerati come integrativi dove manca materia organica, non possono sostituirla. – aggiunge l’assessore – Vogliamo dare ai nostri allevatori e produttori la possibilità di essere competitivi sul mercato. In Lombardia, prima regione agricola d’Italia, l’agroalimentare sta guidando la ripartenza; l’export fa registrare crescite in doppia cifra anche rispetto al periodo pre pandemia e dobbiamo sostenere le nostre aziende agricole in questo percorso legato a doppio filo alla sostenibilità ambientale” aggiunge Rolfi.

“Il numero dei Comuni in cui è attivo il divieto è aumentato rispetto allo scorso anno, segno di una zootecnia che cresce. Questa attività è alla base delle Dop italiane più conosciute e apprezzate al mondo. Con l’innovazione tecnologica le nostre aziende agricole hanno la possibilità di abbattere le emissioni e trasformarsi in agroraffinerie in grado di produrre energia pulita” conclude Rolfi.

Di seguito l’elenco dei comuni in cui è vietato lo spandimento agronomico dei fanghi

BERGAMO (32 comuni)

Antegnate

Arzago d`adda

Barbata

Bottanuco

Brignano gera d`adda

Calcio

Canonica d`adda

Caravaggio

Casirate d`adda

Castel rozzone

Chignolo d`isola

Cividate al piano

Cologno al serio

Cortenuova

Covo

Credaro

Fontanella

Fornovo san giovanni

Ghisalba

Isso

Lallio

Martinengo

Morengo

Mornico al serio

Mozzanica

Palosco

Pumenengo

Romano di lombardia

Telgate

Torre pallavicina

Treviglio

Zanica 

BRESCIA (61 comuni)

Acquafredda

Alfianello

Bagnolo mella

Barbariga

Bedizzole

Berlingo

Borgo san giacomo

Borgosatollo

Calcinato

Calvisano

Capriano del colle

Carpenedolo

Castegnato

Castenedolo

Castrezzato

Chiari

Cigole

Coccaglio

Comezzano - cizzago

Corzano

Dello

Flero

Gambara

Ghedi

Gottolengo

Isorella

Leno

Lograto

Lonato del garda

Manerbio

Milzano

Montichiari

Montirone

Nuvolento

Nuvolera

Offlaga

Orzinuovi

Orzivecchi

Ospitaletto

Paderno franciacorta

Pavone del mella

Pompiano

Poncarale

Pontevico

Pontoglio

Pralboino

Quinzano d`oglio

Remedello

Roccafranca

Roncadelle

Rovato

Rudiano

San gervasio bresciano

San paolo

San zeno naviglio

Seniga

Urago d`oglio

Verolanuova

Verolavecchia

Villachiara

Visano 

COMO (2 comuni)

Bulgarograsso

Novedrate 

CREMONA (42 comuni)

Agnadello

Bagnolo cremasco

Camisano

Capergnanica

Cappella cantone

Capralba

Casale cremasco - vidolasco

Casaletto ceredano

Casaletto di sopra

Casaletto vaprio

Castel gabbiano

Castelleone

Chieve

Cremosano

Crotta d`adda

Cumignano sul naviglio

Dovera

Formigara

Gombito

Izano

Malagnino

Moscazzano

Palazzo pignano

Pandino

Pessina cremonese

Pieve san giacomo

Pizzighettone

Quintano

Ricengo

Ripalta cremasca

Ripalta guerina

Rivolta d`adda

Romanengo

San bassano

Sergnano

Soncino

Spino d`adda

Stagno lombardo

Ticengo

Trescore cremasco

Trigolo

Vescovato 

LECCO

Rogeno 

LODI (8 comuni)

Abbadia cerreto

Bertonico

Brembio

Cervignano d`adda

Corte palasio

Guardamiglio

Secugnago

Turano lodigiano 

MANTOVA (18 comuni)

Bagnolo san vito

Borgo virgilio

Canneto sull’oglio

Casaloldo

Castiglione delle stiviere

Cavriana

Gazoldo degli ippoliti

Goito

Gonzaga

Guidizzolo

Marmirolo

Medole

Motteggiana

Pegognaga

Piubega

Rodigo

Roverbella

San martino dall’argine

 

MILANO (4 comuni)

Bellinzago lombardo

Bresso

Bussero

Sedriano 

MONZA BRIANZA (2 comuni)

Lesmo

Triuggio 

PAVIA

Costa de` nobili 

VARESE (3 comuni)

Arcisate

Besnate

Olgiate olona

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Maggio 1904 a Parigi viene fondata la Fifa (Federazione internazionale del calcio)

Social

newFB newTwitter