Sondrio , 10 ottobre 2018   |  

A Sondrio arriva "Sei personaggi in cerca d'autore"

Disponibili dal 22 Ottobre oltre cento biglietti

1 sei personaggi

Immagine da "Teatro Sociale di Sondrio"

La stagione di Sondrio Teatro entra nel vivo. Il prossimo 22 ottobre prenderà il via la prevendita per lo spettacolo “Sei personaggi in cerca d'autore” in scena giovedì 25 Ottobre.

La stagione si inaugura con Michele Placido, qui nel duplice ruolo di attore e regista, che firma una nuova messinscena del classico pirandelliano, emblema del metateatro.

Non nuovo alle regie di testi del girgentano, in “Sei personaggi in cerca d'autore” Placido pone l'attenzione su una forma di violenza molto ambigua, attuata dal padre nei confronti dell’umile moglie che pure ha amato e gli ha dato un figlio, ma con la quale ha poco da condividere sul piano intellettuale. Deciderà perciò di farla innamorare del suo contabile; un piano “diabolico” ma a suo dire “a fin di bene”, almeno per la donna che sarà più felice nel nuovo rapporto da cui avrà tre figli. Placido coglie ulteriori aspetti inediti legati all’abbandono dell’autore, che rifiuta le proprie creature, turbato dal loro sviluppo. Il contabile muore, la madre torna in città con i figli, il lutto getta la famiglia in gravi ristrettezze. La situazione precipita quando il padre e la figliastra hanno un incontro intimo e molto traumatico in una casa di piacere.

Nella lettura di Placido, quella “commedia da fare” è un inno al teatro che mai abdica alla propria missione. E perfino qualcosa di più: «Che una Compagnia intenta a provare mini-drammi quotidiani venga in qualche modo spiata da presenze o fantasmi, anche se Pirandello era contrario a questa parola, mi rafforza nella convinzione che il testo sia pieno di suggestioni soprannaturali. Un’intuizione affascinante mi ha accompagnato dall’inizio: che un palcoscenico possa sorgere laddove prima esistevano giardini, fontane, piccole ville. Luoghi in cui poteva accadere la storia che racconteremo, la storia dei Sei personaggi. Mi voglio anzi illudere che sia realmente accaduta: a cosa serve l’illusione, altrimenti, se non per crearne una messa in scena?".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newFB newTwitter