Samolaco, 02 dicembre 2019   |  

A Samolaco 18° cross Tremenda XXL

Noemi Gini, Daniele Ciaponi, Elisa Rovedatti, Francesco Bongio campioi provinciali di corsa campestre

PodioRagazzetremenda

Podio ragazze fotografia di Davide Vaninetti/FRV

Il centro giovanile “Tremenda XXL” guidato da don Gigi Pini ha ospitato domenica 1 Dicembre l’omonimo Cross organizzato dal GP Valchiavenna. Giunto alla sua 18a edizione si è svolto come di consueto sui prati di Samolaco, nella frazione di Somaggia, su un tracciato completamente pianeggiante e piuttosto “pesante” per la pioggia caduta nei giorni scorsi.

Un cross “vero” in cui, una volta tanto, è mancato il vento, caratteristica di questa gara. Dopo le prove degli esordienti – per la cronaca negli esordienti 10 ennesima vittoria per Tabatha Spini (GP Talamona) e Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia) - al via le restanti categorie giovanili con in palio i titoli di campione provinciale Fidal 2019 di corsa campestre. Nelle ragazze Noemi Gini (GP Valchiavenna) si porta a casa il primo titolo provinciale in palio avendo la meglio sulle sorelle talamonesi Tirinzoni (Francesca e Silvia), separate da un solo secondo. Nei ragazzi Daniele Ciaponi (GP Talamona) vince d’autorità il titolo mettendo dietro Lorenzo Tomera (GP Valchiavenna) e Andrea Mazzoni (GP Talamona).

Nelle cadette Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) domina alla grande e si laurea campionessa provinciale, mentre alle sue spalle, in un arrivo fotocopia della prova di Sondalo, Maria Gusmeroli (GP Talamona) precede di pochissimo Letizia Majolani (US Bormiese). Nei cadetti i diavoli rossi Francesco Bongio e Leon Bordoli fanno il ritmo e si portano a casa, rispettivamente, il primo e il secondo posto, lasciando la medaglia di bronzo ad Erik Canovi (GP Talamona). La gara allievi vede un bel duello tra i chiavennaschi Davide Gini e Nicola Fumagalli ed il vicecampione italiano di corsa in montagna Matteo Bardea.

La spunta il malenco che allunga nel finale. Prova femminile di 3 km con le giovani Cristina Molteni (GP Valchiavenna) e Greta Contessa (GP Santi) a battagliare in testa, ma nella gara di casa l’atleta di Roberto Tonucci domina sulla campionessa regionale dei 2000 siepi: 10’51” il crono di Cristina Molteni (prima delle juniores), 11’02” quello di Greta Contessa (prima delle allieve), le segue il bronzo agli europei master di cross Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno), sempre competitiva anche contro atlete che hanno 30 anni meno di lei, con Gaia Bertolini (Pol. Albosaggia) e Tecla Cassina (GS Valgerola) a completare la top five.

Emozionante la gara maschile di 6 km. Subito a sgranare il gruppo un poker di atleti di ottimo livello composto dallo junior Cristian Menghi (GS Valgerola), dalla promessa Saverio Steffanoni (Pol. Albosaggia), dalla promessa Luca Molteni (GP Valchiavenna) e dal senior Andrea Zoanni (Atletica Lecco). Il primo a staccarsi è proprio quest’ultimo, con i tre moschettieri che continuano a ritmo serrato. A metà gara restano Menghi, vincitore nella prova di Sondalo, e il talento orobico Steffanoni a giocarsi il primo posto.

Nell’ultimo km avviene l’allungo decisivo dell’atleta di Ivan Murada che guadagna metri preziosi e taglia per primo il traguardo con il crono di 19’05”, lasciando il longilineo Cristian a 9 secondi, mentre alle loro spalle non molla Molteni che si porta a casa il terzo posto assoluto. Il quarto posto è di Andrea Zoanni, ma dietro a questi giovani è bella sfida tra due master “graduati”: il fiduciario della Fidal Sondrio Fabrizio Sutti (GS Valgerola) rispolvera il suo talento e chiude al quinto posto davanti al bronzo dei mondiali master di corsa in montagna Roberto Pedroncelli (GP Santi). Nella classifica di società è ancora il GS Valgerola a salire sul gradino più alto del podio in compagnia di GS CSI Morbegno e GP Valchiavenna.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Dicembre 2008, durante l'Operazione Perseo, condotta dall'Arma dei carabinieri, vengono arrestati oltre 90 mafiosi impegnati nella ricostituzione della Cupola

Social

newFB newTwitter