Sondrio, 18 luglio 2016   |  

Scarpatetti Arte 2016: i vincitori e le opere premiate - FOTO

Grande successo di pubblico per l'edizione di quest'anno, tra i premiati nessun valtellinese

2 IMG3024

Rossana Schiavo

Si è conclusa la XIXI edizione di ScarpatettiArte, appuntamento con l'arte e nel centro storico di Sondrio. Grande successo per la manifestazione che è sempre più amata da artisti, cittadini e visitatori. Arte di qualità, musica, convivialità, laboratori creativi e moltissimi visitatori che non si sono fatti coinvolgere ed emozionare dalle suggestioni che solo ScarpatettiArte sa regalare. 

 

Come ogni anno la giuria si è espressa ed ha decretato i vincitori, tra di loro nessun valtellienese: il primo premio di 800 euro è andato alla pavese Rossana Schiavo, «Nelle sue opere si respirano gli echi di una pittura bianca e del silenzio. Pochi tratti di matita acquarellata sanno restituire l’atmosfera ovattata del Grande Nord. L’eleganza del gesto e la pulizia formale del disegno spiccano nel contesto generale con asciuttezza di tratti e per tecnica compositiva - così la giuria ha giustificato la sua scelta che ha apprezzato «la creazione di una dimensione espositiva personale, che dialoga e nel contempo si nutre di eloquente introspezione solitaria» ha spiegato Marina Cotelli assessore alla Cultura del Comune di Sondrio.

 

Secondo premio del valore di 500 euro a Bonacina Alessia di Bergamo che ha proposto due originali scene teatrali di ispirazione modernista, riportandole alla contemporaneità attraverso l’uso della tecnica dello stencil, molto amata dal graffitismo. Come materiale per le sue opere ha utilizzato il cartone trasformato in un supporto unico, sia per l’opera che per la cornice, «che con ironia riprende gli intagli lignei. In questo modo il cartone, materiale solitamente di realizzazione delle scatole, diventa esso stesso scatola scenica, in un tutt’uno con l’opera» ha spigato la giuria.

 

Terzo premio a Gianluigi Fumagalli di Olginate, Provincia di Lecco, dei suoi dipinti è piaciuta soprattutto l'eterogeneità di esiti e stili, i lavori spiccavano per l'impronta personale che è riuscito a dare mostrando una solida padronanza della tecnica pittorica. «Forte l’impatto visivo grazie alla giustapposizione di contrasti cromatici non scontati. Fresche e divertenti le opere dove l’artista unisce il segno grafico alla pittura» ha commentato l'assessore Cotelli.

 

Infine sono state consegnate due menzioni d'onore alla giovanissima Lina Maffina ed ad Albertini Maria Sole

 

Un opera di Rossana Schiavo

Un opera di Rossana Schiavo

Alessia Bonacina

Gianluigi Fumagalli

 

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Luglio 1294 dopo 27 mesi di conclave viene eletto papa Celestino V

Social

newFB newTwitter