Milano , 18 aprile 2016   |  

La Regione accanto ai famigliari delle vittime dell'incidente aereo del 18 aprile 2002

La tragedia di Palazzo Pirelli ricordata al ventiseiesimo piano rinominato "Piano della memoria" dove una lapide ricorda Annamaria Rapetti e Alessandra Santonocito.

cerimonia20commemorazione

Sala della Memoria - Palazzo Pirelli

La tragedia di Palazzo Pirelli, accadde il 18 aprile 2002, quando un Piper si schiantò contro l’edificio. Annamaria Rapetti, 40 anni, originaria di Lodi, ma monzese d’adozione, lavorava dal 1993 all’ufficio legale della Regione. Esempio di grande professionalità era anche la collega Alessandra Santonocito, 39 anni, milanese. Oltre alle due avvocatesse, al lavoro nel loro ufficio al momento dell’impatto, il 18 aprile morì anche il conduttore del velivolo. I feriti furono una settantina.

Presenti alla cerimonia, il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, il Vice Presidente della Giunta regionale Fabrizio Sala, la Consigliera Segretaria dell’Ufficio di Presidenza Daniela Maroni e alcuni Assessori regionali.

Al 26° piano di Palazzo Pirelli, denominato “Piano della Memoria”, riseide  una targa, che ricorda Alessandra e Annamaria,  è  stato deposto un cesto di fiori: si è celebrata,  in Sala Pirelli, la S. Messa in suffragio presieduta da don Carlo Casati. Hanno partecipato anche i familiari di Annamaria Rapetti (mamma Ernesta, il figlio Francesco e il fratello Gianni) e la sopravvissuta Rosangela Capuzzolo: non hanno potuto essere presenti per l’età avanzata i genitori di Alessandra Santonocito.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Febbraio 1984 viene firmato l'accordo di villa Madama, il nuovo concordato tra Italia e Santa Sede.

Social

newFB newTwitter