Sondrio, 22 luglio 2015   |  

Delegazione commerciale birmana visita la Valtellina

Mario Erba, vicedirettore generale della Banca Popolare di Sondrio: lo sviluppo delle nostre aziende passa anche attraverso le opportunità che la nostra banca offre con incontri a carattere internazionale

birmaniamalariakarte myanmar 2013

A inizio Luglio è arrivata in Valtellina dal Myanmar (Paese asiatico meglio noto come Birmania) una delegazione composta da tre imprese leader nel settore tessile di quel Paese, guidata dall’Associazione nazionale di categoria, Mgma (Myanmar Garment Manufacturers Association). Scopo del viaggio in Italia e nel nostro territorio in particolare il desiderio di scoprire ciò che le nostre più quotate aziende possono offrire sia sotto il profilo della realizzazione di capi finiti che della produzione di macchinari per il tessile.

L’accoglienza della delegazione asiatica rientrava in un progetto di identificazione delle opportunità economico-commerciali tra Myanmar e Italia avviato da Unido Itpo Italy nel 2014 e finanziato dal Ministero dello sviluppo economico italiano, con l’obiettivo di rafforzare i rapporti di cooperazione fra il Paese asiatico e il nostro.

La missione in Italia, e in particolare presso le aziende clienti, è stata possibile grazie all’accordo di collaborazione, unico nel suo genere, tra la Banca Popolare di Sondrio e Unido Itpo Italy, agenzia speciale delle Nazioni Unite che ha lo scopo di favorire e sostenere la crescita industriale nei Paesi in via di sviluppo favorendo i contatti commerciali, la conoscenza e le buone pratiche negli specifici settori di interesse.

«Il sostegno alle imprese ed al territorio», sostiene Mario Erba, vicedirettore generale della Banca Popolare di Sondrio, «passa anche attraverso eventi come questo, che veicolano opportunità commerciali ai nostri clienti e accompagnano direttamente in azienda le controparti, facilitando l’incontro e la presentazione dei propri prodotti, spesso di eccellenza. L’approccio è molto concreto e finalizzato a trovare nuove opportunità commerciali che permettano di raggiungere sempre nuovi sbocchi nei mercati, anche quelli meno conosciuti ma destinati a giocare un ruolo di primo piano negli anni a venire. La nostra Banca, da sempre attiva nel settore internazionale, crede fermamente nelle potenzialità che l’estero rappresenta per la propria clientela».

A conclusione del tour, che ha visto tappe anche a Milano e in Veneto, la Banca ha organizzato alcune visite aziendali presso impianti industriali dove i delegati birmani hanno avuto modo di visitare, tra gli altri, produttori di macchinari per il taglio dei tessuti e lo stiraggio dei capi. L’operatività riveniente potrà essere gestita con i servizi di supporto che la banca offre, grazie alla sua capillare rete di corrispondenti, alle imprese che si trovano nella necessità di lavorare con controparti estere, anche nei Paesi in via di sviluppo.

 

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Marzo 1923 l'Italia inizia la costruzione di quella che sarà la prima autostrada del mondo, la Milano-Laghi

Social

newFB newTwitter