Trento, 10 settembre 2014   |  

Daniza: blitz notturno nelle scuole da parte degli animalisti

I più importati istituti scolastici tappezzati di volantini

magistrale 2

Volantini adesivi per invitare a riflettere "sui rapporti tra noi e le altre specie di esseri viventi e senzienti". Li hanno messi gli attivisti dell'associazione Centopercentoanimalisti su alcune scuole di Trento nella notte, in vista dell'avvio, oggi, del nuovo anno scolastico. La vicenda è quella dell'orsa Daniza, che  a Ferragosto, in presenza dei propri cuccioli, aveva ferito un uomo nei boschi, in Trentino.

 

«Durante la vicenda dell'orsa Daniza, molte persone contrarie all'uccisione - affermano gli animalisti in una nota - hanno rivolto al Trentino e ai suoi abitanti commenti borderline. È inutile dire che noi siamo dalla parte dell'orsa, del diritto suo e di tutti gli altri animali liberi di vivere tranquilli in quel che resta del “loro” ambiente. Però siamo contrari alle generalizzazioni. Sappiamo che anche la maggioranza dei trentini si sono schierati a difesa dell'Orsa Daniza».

 

«Noi abbiamo scelto di rivolgerci ai giovani trentini, in occasione dell'apertura dell'anno scolastico con un messaggio diverso. Il Trentino è una bellissima regione, abitata da gente con antiche tradizioni legate alla vita tra le montagne. Ma noi umani non siamo i padroni del pianeta. Sulla Terra vivono miliardi di esseri che hanno i loro diritti, primo fra tutti vivere liberi secondo natura. Gli altri animali non esistono per il nostro divertimento, sfruttamento, nutrimento. Ci rivolgiamo fiduciosi ai giovani che sono il futuro: li invitiamo a guardare agli altri animali con un sentimento di empatia e alla natura come la casa di tutti. Solo così potranno sviluppare comportamenti positivi»

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

8 Marzo 1911 viene celebrata per la prima volta in Europa la Giornata internazionale della donna.

Social

newFB newTwitter