Montagna in Valtellina, 22 gennaio 2016   |  
Società   |  Cronaca

Apre Emporion: non un dono ma un investimento!

Ci sono tanti modi per contribuire e partecipare: si possono donare cibo, beni e servizi, tempo e competenze o fare un’erogazione liberale per un investimento positivo.

folla

il momento dell'inaugurazione

Emporion, questo il suo nome, è la concretizzazione di una delle azioni del progetto +++ Più Segni Positivi, promosso dal Consorzio di cooperative sociali Sol.Co. Sondrio, Ufficio di Piano dell’ambito territoriale di Sondrio, Centro di Servizio per il Volontariato L.A.Vo.P.S. e cooperativa Intrecci con il contributo del bando Welfare in azione di Fondazione Cariplo.

 

Emporion, insieme al reinserimento occupazionale dei Cantieri e alla costruzione di relazioni col territorio attuata dall’azione Diffuso, è una delle risposte del progetto +++ alle situazioni di temporanea difficoltà economica di persone e famiglie residenti nei 22 Comuni del mandamento di Sondrio, città capoluogo compresa. All’interno del market si possono trovare beni materiali di prima necessità e saranno in seguito messi a disposizione beni relazionali con una serie di proposte sportive, culturali, educative e di supporto psico-relazionale offerti dal terzo settore d’intesa con gli altri soggetti della rete.

 

Per accedere ad Emporion, che si trova in località Agneda nella zona industriale di Montagna Piano, si può presentare un modulo di richiesta, scaricabile dal sito www.piusegnipositivi.org o reperibile presso lo Sportello del Cittadino del Comune di Sondrio e gli Uffici Comunali di tutto l’ambito.

Ci sono tanti modi per contribuire e partecipare: si possono donare cibo, beni e servizi, tempo e competenze o fare un’erogazione liberale per un investimento positivo.

 

Ognuno può contribuire a riempire gli scaffali rendendo disponibili “valori” di cui si potrà servire chi si trova nel momento della temporanea difficoltà. Gli stessi beneficiari, in una logica restituiva, potranno diventare volontari e mettere a disposizione della comunità tempo e competenze.

Uno dei primi segni positivi del progetto è legato alla disponibilità di una ventina di persone che hanno scelto di segnare positivo, diventando VOLONTARI per il +++ e, in modo particolare in questo momento, per le attività di Emporion.

 

Hanno tra i 30 e i 70 anni e sono in prevalenza donne. Alcuni provengono da precedenti esperienze di volontariato, molti lavorano. Tutti sono accomunati dalla voglia di fare e di mettere gratuitamente a disposizione il loro tempo.

 

Si sono formati per intraprendere questo percorso e hanno iniziato ad accogliere le prime persone che stanno beneficiando del market di comunità e a portare avanti tutte quelle azioni sottese alla gestione di un esercizio commerciale, dal rifornimento degli scaffali alla gestione del magazzino e della cassa.

I volontari avranno un ruolo determinante per la buona riuscita e la sostenibilità del progetto.


Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newFB newTwitter