19 novembre 2015   |  

Sanità: AOVV riceve l'Oscar del Bilancio 2015

Sono 6 i Comuni e 11 le aziende sanitarie italiane che hanno ricevuto il riconoscimento

IMG232

Maria Beatrice Stasi di Direttore Generale di AOVV

Sono 6 i Comuni e 11 le aziende sanitarie italiane che hanno ricevuto menzioni di merito dell'Oscar di Bilancio della Pubblica Amministrazione 2015 nel corso dell'Evento «Rendicontazione nella Pubblica Amministrazione: le sfide dell'evoluzione in atto e la comunicazione agli stakeholder». I Comuni sono: Arzignano, Fano, Formigine, Pistoia, Prato e Rho. 

 

Le aziende sanitarie sono: Aou Ospedale Parma, Aou Ospedali Riuniti di Ancona, Ao Valtellina-Valchiavenna, Aor Ospedale San Carlo, Aou Policlinico «Vittorio Emanuele» di Catania, Ente Ospedaliero Ospedale Galliera Genova, Asm Matera, Ausl Ferrara, Ulss 4 Alto Vicentino, Ulss 6 Vicenza, Ulss 21 Legnago.

 

Alla luce della trasformazione in atto nella Pubblica Amministrazione l'edizione 2015 dell'Oscar di Bilancio - si legge in una nota - ha affrontato i temi di maggiore interesse sulla transizione della normativa sui bilanci e la loro comunicazione al pubblico. Se, in questo lungo periodo di transizione, il quadro normativo si è ormai definito nei principi generali e in quelli applicativi, Oscar di Bilancio 2015 si e' soffermato su elementi metodologici inseriti nella rendicontazione di Eell e Aziende sanitarie per portare un contributo al dibattito istituzionale in atto relativamente all'efficienza finanziaria, alla trasparenza e capacita' di dialogo con i cittadini. «Interpretare il bilancio come uno strumento di comunicazione strategica è un'opportunità da cogliere non solo per colmare quel gap informativo che in alcuni casi permane tra amministrazione e cittadini, ma anche uno strumento fondamentale per rinsaldare il rapporto di fiducia tra questi ultimi e le istituzioni. L'obiettivo e' restituire alla P.A. una dimensione di piena legittimità e rappresentanza a fronte del moltiplicarsi di casi che oggi ne mettono a repentaglio la credibilità e l'autorevolezza», ha dichiarato Patrizia Rutigliano, Presidente Ferpi.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Luglio 1945 Gli Stati Uniti d'America, con il Progetto Manhattan, fanno esplodere nel deserto del Nuovo Messico la prima bomba atomica

Social

newFB newTwitter